giovedì
23 novembre 2017

12:02

Il commento

Curdi senza pace

di Gianni Sartori Con un recente comunicato i prigionieri e le prigioniere del PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan) e PAJK (Partito delle Donne Libere del Kurdistan) hanno voluto far chiarezza su quale sia il significato (e la posta in…Vai →

Il buio illuminato

di Gianni Sartori Premessa: la mia prima manifestazione (davanti alla Ederle) risale all’ottobre 1967 (tra l’altro, era il giorno della cattura del Che, poi assassinato). Non del tutto casualmente ero presente agli eventi di Valdagno del 19 aprile 1968 e…Vai →

ETA: Ultimo atto?

Dal fiero popolo basco una nuova sfida alla Storia, ma stavolta il “campo di battaglia” è quello della pace di Gianni Sartori Esponenti accreditati della società civile confermano quanto si andava profilando da tempo: il disarmo totale e definitivo di …Vai →

Storia di Alex

di Gianni Sartori L’ultima volta che avevo incontrato Alex Langer eravamo a Campogrosso, presso il Rifugio Giuriolo. Ammirando le vette del Fumante, del Carega, del Sengio Alto avevamo parlato a lungo sia della tragedia bosniaca che dell’auspicabile istituzione di un…Vai →

80° Gernika: 1937-2017

di Gianni Sartori Facile previsione: anche quest’anno nel giorno di Pasqua migliaia di baschi parteciperanno all’Aberri Eguna (Giorno della Patria Basca) inalberando striscioni a favore dell’indipendenza e dei prigionieri politici, oltre a migliaia di ikurrinas (bandiere basche) e arano beltzak. Insieme…Vai →

Tigre addio?

di Gianni Sartori Qualche anno fa, confrontando una carta tematica sulla densità della popolazione in Indonesia (Le Monde diplomatique, novembre 2010) e una carta dell’Asia sulla diffusione della tigre (Ouest France, 28 novembre 2010), colsi un particolare tutt’altro che secondario,…Vai →