sabato
21 ottobre 2017

05:03

Biblioteca Bertoliana di Vicenza: Inventariato l’Archivio storico del Cngei

I documenti sono a disposizione degli studiosi in Biblioteca Bertoliana

La sezione vicentina del Corpo nazionale giovani esploratori ed esploratrici italiani (Cngei) ha festeggiato nel 2015 il suo centesimo anno di vita.

Consapevole dell’importanza della sua storia, ancora nel 2005 gli allora presidenti delle due istituzioni, Enrico Rossi e Mario Giulianati hanno firmato una convenzione per depositare l’archivio storico della sezione in Biblioteca Bertoliana.

L’archivio è stato ora inventariato e oggi è a disposizione di quanti sono interessati alla consultazione.

Seppur alcuni documenti sono sicuramente andati perduti a causa delle frequenti alluvioni che hanno allagato la sede storica di San Biagio, gli scout sono riusciti a preservare moltissimi materiali; l’archivio oggi comprende 20 metri lineari di carte con un arco cronologico quasi centenario, dal 1915 al 2005.

La parte che ci è giunta si riferisce maggiormente alla seconda metà del Novecento ma sono presenti anche alcuni documenti riferiti alle origini della Sezione, relativi al tesseramento e riviste originali. Rilevante è la ricchezza di fotografie: campi estivi, escursioni, gare sportive, attività di volontariato. Sono anche presenti tre album creati negli anni ’90 in cui si è cercato di ricostruire una storia della Sezione raccogliendo assieme fotografie e documenti relativi a momenti salienti.

Molto interessante è la documentazione relativa alla lunga battaglia legale che il Cngei dovette intraprendere dopo la seconda guerra mondiale per rientrare in possesso del suo patrimonio ceduto per legge, nel 1927, all’Opera Nazionale Balilla al momento della soppressione di tutte le associazioni giovanili.

Una parte consistente dell’archivio è anche composta dai materiali dei Senior, gli scout ormai adulti che una volta terminato il percorso fino ai 19 anni, intendono comunque prestare servizio ed essere partecipi nella sezione, organizzando anche una serie di proposte esclusive. I Senior locali hanno sempre rappresentato una grande risorsa per l’associazione a livello nazionale, spesso trovandosi a capo della branca (così si chiamano le suddivisioni interne del mondo scout) in Sede centrale. Instancabili organizzatori di feste, cene e gite ma anche di attività di supporto come l’organizzazione della lotteria del Cestone natalizio, che dal 1949 diventa un evento per la città intera grazie anche a collaterali opere di beneficenza elargite grazie ai proventi della lotteria.

Un archivio di un’associazione giovanile quindi ma che annovera nomi importanti nella Vicenza del Novecento, un esempio di educazione dei giovani attraverso il gioco, l’aggregazione e l’esperienza nella natura, declinato nelle varianti dei mutamenti della società nel secolo scorso.

L’inventario in formato pdf è consultabile dal sito della Biblioteca.

Il Cngei nasce in Italia nel 1912 e solo tre anni dopo il vicentino Luigi Cavalli, senatore ex garibaldino, chiede di poter creare una sede in città.

Gli scout si rendono immediatamente utili durante il conflitto bellico con servizi ausiliari ai compiti militari e più avanti lo saranno nei momenti di emergenza dati dalle calamità naturali come l’alluvione del Polesine del 1951, quella locale del 1966 o il terremoto in Friuli del 1976.

Ma sanno essere anche semplicemente intraprendenti e avventurosi come nel viaggio da Vicenza a Trieste per via fluviale con la baleniera Dario nel 1922 (viaggio duplicato fino a Venezia anche nel 1958 con l’ex Presidente Rossi tra l’equipaggio), o con la conquista di due inviolate vette dolomitiche, da allora denominate “Guglia Gei” e “Guglia Mario Cesareo”.

Per informazionisettoreantico.bertoliana@comune.vicenza.it0444 578215

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz