lunedì
20 novembre 2017

04:49

Inaugura a Zero Branco “In nome dell’uomo, l’arte contro la violenza”

Inaugura sabato 11 novembre alle ore 17.00 a Villa Guidini (Zero Branco, Treviso) “In nome dell’Uomo” importante mostra d’arte dal titolo evocativo che nasce come presa di posizione contro la violenza sulle donne e la violenza in generale. Una mostra destinata a non lasciare indifferenti ed a coinvolgere le giovani generazioni per costruire una nuova civiltà del rispetto e dell’uguaglianza.

L’inaugurazione inizierà alle ore 17.00 con la performance di Adolfina de Stefani e Antonello Mantovani dal titolo: “Omaggio alla Donna”. I due artisti, fondatori dell’Associazione Cittadellarte e celebri performer, realizzeranno una performance castissima, ma potente, commovente ispirata alla poesia “Supplica a mia madre” di Pier Paolo Pasolini. 

Si proseguirà all’interno dell’Auditorium con la proiezione del video “Inside” realizzato dagli artisti Mariarosa Vio e Andrea Tagliapietra. Una donna-bambina viene costretta a saltare la corda, sempre più velocemente, anche quando il rosso della violenza le ha coperto il volto, fino a quando cade, morta, sopraffatta da fatica e dolore. Un’opera molto minimale, casta eppure sconcertante.

A chiudere la serata di inaugurazione sarà lo spettacolo teatrale “L’età del consenso” con la regia di Valentina Paronetto, Nicola Mattarollo, Mattia Zorzetto e la partecipazione dei ragazzi del percorso di teatro del Liceo Duca degli Abruzzi di Treviso coordinato dalla professoressa Annalisa Dossini. A seguire il monologo “No sta bestemar” di e con Cristiano Contaldo.

Saranno presenti gli artisti e in particolare segnaliamo la partecipazione di Felice Tagliaferri, celebre artista del panorama contemporaneo, a cui il regista Silvio Soldini ha recentemente dedicato un documentario.

 

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz