venerdì
20 aprile 2018

14:25

La memoria del prendersi cura a Padova: Presentazione del libro di Adriana Negrisolo

Padova, Galleria Cavour. 9 maggio 2018, ore 17.00

Mercoledì 9 maggio 2018 alle ore 17 in Galleria Cavour, piazza Cavour, Padova, sarà presentato il libro “La memoria del prendersi cura a Padova” (Cierre Grafica) di Adriana Negrisolo. Interverranno: Renzo Zanotti, Professore Associato di Infermieristica del Dipartimento di Medicina dell’Università di Padova; Elisa Fais, Giornalista de “il Mattino di Padova” e “Telenuovo”

In passato, per la maggior parte dell’opinione pubblica, personale sanitario compreso, la storia dell’assistenza infermieristica è stata quasi sempre confusa o compresa in quella della medicina. La dimostrazione di ciò è l’assenza di ogni riferimento nei testi di storia della medicina e la difficoltà a recuperare il materiale storico. Sul piano nazionale in questi ultimi 30 anni, grazie all’impegno di alcuni infermieri sono state scritte interessantissime pagine su questa storia, manca però il racconto delle storie locali a completare il percorso di ricerca e di consolidamento della nostra identità.

Si è scelto perciò di ricostruire la storia dell’assistenza infermieristica padovana, anche in considerazione del fatto che una grande culla del sapere medico come la Scuola di Medicina di Padova, non poteva non avere avuto dei validi collaboratori, che possiamo sicuramente identificare anche nell’ infermiere.

Dopo una descrizione dell’assistenza infermieristica nell’ospedale di San Francesco, a partire dal Seicento fino al 1798 anno in cui vi fu il trasferimento all’ospedale Giustinianeo, si è preso in esame il periodo che va dalla seconda metà dell’Ottocento fino alla chiusura della Scuola Convitto per infermiere. Sono stati perciò analizzati tutti i documenti che descrivono la formazione e l’attività infermieristica a partire da quel periodo, gli atti preparatori e deliberati per l’istituzione della Scuola Convitto Professionale per Infermiere dell’Ospedale Civile di Padova e i documenti relativi al funzionamento della stessa, dai quali traspare la vita quotidiana delle persone che vi abitavano.

Questa ricerca storiografica ci consegna fin dal 1600, un infermiere con un ambito suo specifico di intervento, e anche se non possiamo affermare con certezza che avesse ricevuto delle nozioni, i documenti ci trasmettono un profilo di infermiere al quale fin da allora erano richieste abilità nel conteggio, nozioni mediche, dolcezza e carità; qualità che anche se evolute possiamo rintracciare ancora oggi nell’idea di cure infermieristiche.

Adriana Negrisolo è infermiera abilitata a Funzioni Direttive, Dottore Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, laureata in Pedagogia (indirizzo psicologico). Diplomatasi infermiera nel 1968, inizialmente ha svolto la propria attività in ambito pediatrico e successivamente come docente nei corsi per infermieri delle Scuole Regionali e nei corsi di Laurea in Infermieristica dell’Università di Padova e di Udine. Ha svolto attività di consulenza per l’inserimento della cartella infermieristica e del processo di nursing presso l’Azienda Ospedaliera di Padova ed è autrice di pubblicazioni sulla metodologia clinica applicata al nursing. Dal 1998 al 2006 è stata Presidente del Collegio Infermieri Professionali Assistenti Sanitari e Vigilatrici d’Infanzia (IPASVI) della provincia di Padova. Attualmente presiede per il Veneto la Consociazione Nazionale delle Associazioni infermieristiche (CNAI).

Informazioni: Ingresso libero.

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami