sabato
24 giugno 2017

20:58

Intervista con Beata Beatz: “Speed of light feat. Gue Pequeno unisce due generi musicali e due lingue diverse”

di Francesca Monti

Beata Beatz, talentuosa cantante già conosciutissima in Germania, è pronta a conquistare il pubblico italiano, con il brano “Speed of light”, disponibile dal 17 Marzo in tutti i digital store, in cui canta in lingua inglese con il featuring del rapper italiano Gue Pequeno, creando un perfetto mix tra pop e rap.

“Speed of light” sarà contenuta nel nuovo disco di Beata Beatz, in uscita a giugno, realizzato e prodotto in Svezia, Germania e in Italia con la collaborazione di MDA Records di Massimo D’Ambra, come ci ha raccontato la cantante, che abbiamo incontrato a Milano.

Com’è nata la collaborazione con Gué Pequeno nel brano “Speed light”?

“Ho sempre desiderato fare un featuring con un rapper perché mi piace molto la musica hip hop. Mi trovavo in Italia per dei piccoli live e ho pensato che sarebbe stato bello realizzare una collaborazione con un rapper italiano. Così ne ho parlato con la mia manager che ha creato questo contatto con Gué Pequeno. Lui mi ha chiamato mentre ero a Stoccolma e poi ci siamo visti a Londra. Volevo unire due stili diversi, ma anche due lingue differenti, io canto in inglese e lui rappa in italiano. E’ stato bello e interessante lavorare insieme”.

“Speed light” è una canzone che parla d’amore e dell’importanza di fare il possibile per non perdere la persona amata…

“Sì, la canzone mostra quanto sia forte l’amore e quanto sia importante fare il possibile per tenere accanto il tuo partner, se non fai abbastanza per lui puoi perderlo alla velocità della luce. Il brano è caratterizzato da una musica drammatica, intensa”.

Quando è nata la tua passione per la musica?

“Io sono cresciuta con la musica. I miei genitori sono cantanti, mia madre canta ancora oggi, mio padre purtroppo è scomparso. Da piccola giocavo con gli strumenti non con i giocattoli. Suono il piano da quando ho 5 anni, la musica è la mia vita, non avrei potuto fare altro”.

“Speed light” sarà contenuto nel tuo nuovo disco. Puoi darci qualche anticipazione a riguardo?

“Il mio disco uscirà a giugno. Il 12 aprile invece pubblicherò il nuovo singolo, una vera bomba, in collaborazione con un gruppo napoletano chiamato i Desideri, e poi sto ultimando dei pezzi che verranno inseriti nell’album. Ho la fortuna di lavorare con collaboratori bravissimi sia in Germania sia in Italia, come Massimo D’Ambra che è eccezionale, e con produttori svedesi molto moderni. Quando siamo in studio c’è una bella energia, il mio stile è pop con elementi dance moderni ma mi piace sperimentare. Io sono romantica, adoro cantare l’amore. In particolare nel disco c’è una canzone molto importante per me, che parla di una donna forte che vuole mostrare agli altri questo aspetto di sé”.

Farai dei live in Italia per presentare il disco?

“Pianificheremo il tour quando l’album sarà pronto, sicuramente faremo delle date in Italia e le comunicheremo sulle mie pagine social”.

Quali sono le differenze che hai riscontrato tra Italia e Germania per quanto riguarda la musica?

“In Germania si ascolta poca musica tedesca, in Italia invece le radio trasmettono tante canzoni italiane e questo è importante perché la musica fa parte della cultura di un Paese. Mi piace molto la lingua italiana perchè è melodiosa, mentre il tedesco è più freddo. E poi amo l’Italia perché la gente è piena d’amore, di calore, è emozionale e ama la musica”.

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz