mercoledì
13 dicembre 2017

23:35

“La vedova allegra” a Sommacampagna

Il 9 agosto alle ore 21 a Villa Venier va in scena La vedova allegra

Mercoledì 9 agosto alle 21, per la prima volta a Sommacampagna, debutta l’Operetta, il genere teatrale sospeso fra melodramma e commedia che si sposa alla perfezione con la suggestiva cornice di Villa Venier, che per l’occasione ospiterà la compagnia reggiana Teatro Musica Novecento nell’allestimento de “La vedova allegra”

Si tratta del titolo più noto e amato della storia dell’operetta, un capolavoro indiscusso del genere per la sua perfetta commistione di lirismo e comicità, eleganza ed umorismo, incanto e risate. In una fulgente Parigi di inizio ‘900 si svolge la storia d’amore fra Hanna Glavari, ricca ed ambitissima vedova del banchiere di corte, e il conte Danilo Danilovich, sua antica fiamma. A fare da sfondo alla vicenda, si sviluppa una trama fitta di inganni, triangoli amorosi e tradimenti, tra feste sfarzose e intrighi di corte, resa ancor più trascinante dalla presenza dell’improbabile cancelliere d’ambasciata Niegus. Una scenografia imponente e fastosa fa da cornice a vivaci coreografie, tra valzer, marce, arie e sfrenati can can. Atmosfere da sogno e grande divertimento per uno spettacolo unico, brillante e glamour.

Lo spettacolo è musicato dall’orchestra “Cantieri d’Arte”, diretta dal maestro Stefano Giaroli, per la regia di Alessandro Bracchetti. Scene e costumi sono di Artemio Cabassi, realizzati da “ArteScenica”, mentre le coreografie sono di Salvatore Loritto.

L’opera in tre atti, scritta da Victor Léon e Léon Stein sulle bellissime musiche di Franz Lehàr, debuttò con enorme successo al Theater an der Wiena Vienna nel dicembre del 1905, collezionando solo nei primi due anni più di duecento repliche, per poi esordire in Italia, al Teatro del Verme di Milano, dove fu rappresentata per la prima volta nella primavera del 1907. Le sue melodie più note furono utilizzate da molta cinematografia del secolo scorso, come nel caso del celebre Valzer del III atto, tema ricorrente nei film di Alfred Hitchcock e Ernst Lubitsch.

Prima dello spettacolo, alle 18.30, sarà possibile partecipare (a pagamento e su prenotazione) ad un Aperitivo in cantina organizzato in collaborazione con la Cantina Monte del Frà (Via Custoza, 35). Il programma comprende una visita guidata della cantina con, al termine, una degustazione di vini con stuzzichini.

L’evento è inserito all’interno della rassegna “Sensi unici – Musica e Arte nelle Terre del Custoza”, organizzata dal Comune di Sommacampagna con la collaborazione di Regione Veneto, RetEventi e Provincia di Verona e alle partnerships di BoxOffice Live e del circuito teatrale regionale Arteven. Ingresso: 20€ intero, ridotto 15€ per residenti a Sommacampagna e tesserati a scuole di musica e danza, ridotto 13€ Over65. Apertura cassa ore 20. Prevendite disponibili presso l’Ufficio Cultura del Comune di Sommacampagna (Piazza Carlo Alberto, 1), aperto dal lunedì al venerdì, solo il mattino.

Info e prenotazioni:
Ufficio Cultura Sommacampagna
Piazza Carlo Alberto, 1 – Sommacampagna
Telefono 045 8971357 (da lunedì a venerdì, solo il mattino) 
Web www.comune.sommacampagna.vr.it – www.facebook.com/ufficioculturasommacampagna/

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz