sabato
21 ottobre 2017

05:02

Verona: Omaggio a Dario Fo e Franca Rame

Venerdì 13 ottobre visite al MusALab e proiezioni spettacoli al Teatro Trinità

“Il  problema  è  importante  e  fondamentale 
per il genere umano: il conoscere”. 
(Dario Fo in  Darwin: l’universo impossibile, 
2016)

MusALab invita in Archivio di Stato e in Teatro Trinità per una giornata insieme a Dario Fo e Franca Rame, domani venerdì 13  ottobre, a  un  anno  dalla  scomparsa  del  Maestro  Dario  Fo,  autore,  scrittore, pittore, regista, uomo totale  di  teatro  e  di  arte e Premio Nobel per la Letteratura. 

Presso  l’Archivio  di  Stato  di Verona,  dalle  ore  10.00 alle ore 14.30,  si presenta  un ciclo  di  proiezioni tra teatro,  cinema e testimonianze, con un’introduzione sul patrimonio di vita e d’arte raccolto nell’Archivio Rame Fo. Tra i relatori, ospiti di eccezione, a diverso titolo amici e collaboratori della coppia d’arte Fo Rame, tra cui la Prof.ssa Rosanna Brusegan (filologa romanza, Università di Verona) e il Prof. Bent Holm (storico del teatro, drammaturgo, traduttore, Università di Copenhagen).

La  lunga  giornata dedicata alla coppia d’arte prosegue al Teatro Trinità con la seguente programmazione: ore 16.00 proiezione de “Lo svitato”, film con Dario Fo e Franca Rame diretto da Carlo Lizzani, della durata di 85 min; ore 18.00 proiezione dell’opera teatrale “Coppia aperta, quasi spalancata”, della durata di 75 min; ore 20.00 proiezione dell’opera teatrale “Mistero Buffo” della durata di 2 ore.

L’ingresso alle proiezioni al Teatro Ss. Trinità è a offerta libera. Il ricavato sarà devoluto alla parrocchia per iniziative benefiche.

Saranno inoltre in vendita libri e video di Dario Fo e Franca Rame il cui ricavato sarà destinato al Nobel per i disabili.

L’ evento è organizzato in collaborazione con Modus Spazio Cultura e Teatro Impiria.

Dario Fo a Verona il 23 marzo del 2016 ha inaugurato il Museo Archivio Laboratorio Franca Rame Dario  Fo presso l’Archivio  di  Stato  di  Verona  con  il  Ministro  Dario  Franceschini,  insieme  alla grande partecipazione cittadina e di chi  era lì giunto da ogni dove.  In quest’anno l’Archivio si  è offerto  a  incontri  di  studio  e  laboratori  creativi italiani e  internazionali  cercando  di  seguire l’insegnamento dei maestri Dario Fo e Franca Rame che volevano offrire “L’arte in pasto  ai  giovani”.   La capacità di immaginare il futuro si gioca nel confronto con i linguaggi dell’arte. Questa è una delle lezioni del lavoro di Dario Fo e Franca Rame.

Dario Fo, premio Nobel per la  Letteratura nel 1997, è stato  sempre politicamente impegnato. Ha vissuto i suoi straordinari novant’anni a cavallo di due secoli, accompagnando la storia d’Italia fino a oggi, con la dolcezza e il disinteresse di chi lavora “per l’eternità”, ma con la precisione attiva e incisiva  di  chi  partecipa quotidianamente  alla storia  del  proprio  Paese.  Ha  svelato  il  carattere profondamente  umano  e  politico della  cultura  popolare  italiana ed  europea  con  la  raffinatezza geniale  dello  storico,  la  vitalità conoscitiva  dell’antropologo,  con  l’ironia  divina  del  grandissimo comico.

“Per una vita, Franca ed io – ha dichiarato Dario Fo, nel gennaio 2014 – abbiamo montato e recitato migliaia di spettacoli in teatri, fabbriche occupate,  Università  in  lotta,  perfino  in  chiese  sconsacrate,  in  carceri, in piazza,  col  sole  e  la pioggia,  sempre  insieme.  Raccontavamo  le  storie  del  nostro  tempo  giocate con un’astuzia particolare, parlavamo del Medioevo ma trattavamo dell’oggi per un teatro di satira. Il teatro è finzione del reale che sa diventare verità e dramma. Lo spettacolo era l’apertura totale al diritto  di pensare: la libertà”.

Per informazioni: tel. 045594580  e-mail: as-vr@beniculturali.it archivioctfr@francarame.it

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz