sabato
21 ottobre 2017

04:51

Vicenza: Mercoledì 21 giugno concerti nei musei per la Festa europea della musica

Vicenza aderisce anche quest’anno alla Festa della musica, celebrata in moltissime parti d’Europa il 21 giugno per promuovere l’arte dei suoni.

L’iniziativa proposta a Vicenza prevede una successione di concerti ad ingresso libero nei musei della città, grazie alla collaborazione di Comune di Vicenza, Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, Palladio Museum, Museo Diocesano e conservatorio di musica Arrigo Pedrollo, i cui maestri e allievi si esibiranno in ben cinque differenti concerti.

La festa prende il via nel cortile di Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari (contra’ Santa Corona 25) con due Jazz Ensemble del Conservatorio che si terranno rispettivamente alle 18 e alle 18.30 con un repertorio standard jazz.

Alle 19.15 sarà, invece. il cortile del Palladio Museum (Palazzo Barbarano – contra’ Porti 11) ad accogliere l’Ensemble da camera della professoressa Rita Romano, che proporrà musiche di Telemann, Bach, Piazzolla e Caldara.

Alle 20 la Festa della musica si trasferirà nel loggiato esterno di Palazzo Chiericati (piazza Matteotti 37) con l’Orchestra di fiati diretta dal professor Roberto Bracchi: il repertorio prevede, tra le altre, musiche di Verdi, Morricone e alcune delle più famose colonne sonore di film per ragazzi.

Alle 21 l’iniziativa si concluderà nel cortile del Palazzo Vescovile – Loggetta Zeno dove il Museo Diocesano (piazza del Duomo 12) ospiterà l’esibizione del violinista Giulio Zanovello e del violoncellista Enrico Maderni che proporranno musiche di Bach e Tartini.

In Italia la Festa della musica è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con il contributo della SIAE e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Difesa, il Ministero della Giustizia, il Ministero della Salute, l’Anci, la Conferenza delle Regioni e l’AIPFM. Sono coinvolti enti locali, associazioni del settore, realtà del territorio per permettere a solisti, cori, orchestre, gruppi e bande musicali, artisti italiani, stranieri e nuovi italiani di esibirsi in oltre cento città. Per l’occasione piazze, strade, musei, parchi archeologici, case circondariali, consolati, ambasciate e ospedali diventeranno il palcoscenico di una grande festa di note di cui la Rai è Main Media Partner e Rai Radio3 Media Partner.

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz