sabato
27 maggio 2017

23:22

14 maggio, Festa della Mamma: le origini e la storia

“Le mamme sono le colonne portanti della famiglia, amano senza pretese, donano senza inganno, soffrono in silenzio e sono sempre pronte al perdono” Papa Francesco

Domenica 14 maggio viene celebrata in Italia la Festa della mamma, una giornata speciale dedicata alla persona più importante che ci ha donato la vita.

Come nasce questa festa? Nell’antichità i greci celebravano le mamme in occasione della festa della madre Rea, genitrice del mondo e degli dei.

I romani invece dedicarono a Cibele, dea della Natura e delle madri, una intera settimana di festa.

Passando a tempi più recenti, nell’Inghilterra del 1700 la quarta domenica di quaresima, chiamata Mothering Sunday era l’occasione in cui i bambini, che all’epoca già lavoravano fuori casa, potevano tornare  dalla loro famiglia.

Ma la nascita dell’attuale Festa della Mamma è legata ad una donna americana che a stento conobbe sua madre, Julia Ward Howe (1819-1910), difensore dei diritti delle donne e degli schiavi, celebre suffragista e pacifista. Sua madre morì quando aveva appena cinque anni ma Julia istituì ugualmente nel maggio del 1870, la Festa della Mamma, che per lei aveva il significato do un inno alla pace contro l’irrazionalità della guerra.

Un’altra figura che spesso viene associata alla nascita della festa della mamma è quella di Anna M. Jarvis (1864-1948), che il 12 maggio 1883 per ricordare sua madre, morta due anni prima e molto attiva nella cura dei soldati feriti durante la guerra civile americana, decise di istituire il Mother’s day.

Nell’idea della Jarvis la Festa della Mamma doveva essere una festa autentica, non solo una ricorrenza.

Ma fu soltanto nel maggio del 1914 che ci fu il primo Mother’s Day ufficialmente indetto da Woodrow Wilson, allora presidente degli Stati Uniti, che assunse anche il valore di difesa delle mamme single, quelle che allora venivano chiamate illegal mother.

In Italia questa importante festa è arrivata nel 1957 quando il parroco del borgo Tordibetto di Assisi, don Otello Migliosi festeggiò per la prima volte tutte le mamme italiane.

Nel nostro Paese come negli Stati Uniti, in Giappone, in Australia e in quasi tutta l’Europa, la festa ricorre ogni seconda domenica di maggio e si regalano alla propria mamma fiori, gioielli o prodotti per il corpo. In Spagna e Portogallo la Festa della Mamma viene celebrata la prima domenica di maggio, in Francia l’ultima domenica del mese. Nella maggior parte dei paesi balcanici si festeggia l’8 marzo, a San Marino il 15 marzo, mentre in Argentina il Día de la madre è la terza domenica di ottobre, in Russia l’ultima domenica di novembre, a Panama l’8 dicembre e in Indonesia il 22 dicembre. In molti paesi arabi la festa cade invece nel giorno dell’equinozio di primavera.

Negli anni la figura della mamma, olonna portante per la vita di ciascuno di noi, a qualsiasi età, è stata celebrata dai poeti e ha ispirato tante canzoni, da “Mamma” di Beniamino Gigli a “Mama Liked the Roses” di Elvis Presley, da “Viva la mamma” di Edoardo Bennato a “Mother” di John Lennon, da “Le mie madri” di Nada a “Thinking of You” di Lenny Kravitz, da “Mother Love” dei Queen a “Vietato morire” di Ermal Meta, da “Mama delle Spice Girls a “La prima stella” di Gigi D’Alessio.  essendo una colonna portante per la vita di ciascuno di noi, a qualsiasi età.

Tanti auguri a tutte le mamme del mondo, che ogni giorno donano amore e sono semplicemente uniche e speciali.

F.M.

 

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz