lunedì
25 settembre 2017

00:21

Papa Francesco ha proclamato Santi i due pastorelli di Fatima Giacinta e Francisco

I due pastorelli di Fatima Francisco e Giacinta Marto sono stati proclamati santi da Papa Francesco nel corso della Messa che si è tenuta questa mattina davanti al santuario che ricorda le apparizioni mariane. “Ci siamo radunati qui per ringraziare delle innumerevoli benedizioni che il Cielo ha concesso lungo questi cento anni, passati sotto quel manto di Luce che è la Madonna. Qui, proprio cento anni fa, quel manto di luce ha avvolto i tre pastorelli, perché Fatima è soprattutto questo manto di Luce che ci copre, qui come in qualsiasi altro luogo della Terra quando ci rifugiamo sotto la protezione della Vergine”, ha detto il Pontefice. “Una Madre a cui possiamo aggrapparci perché così viviamo della speranza che poggia su Gesù. Una speranza di cui il Portogallo è ricco, ma che ha esteso sopra i quattro angoli della Terra. E come esempi abbiamo davanti agli occhi san Francesco Marta e santa Giacinta Marto, che la Vergine Maria ha introdotto nel mare immenso della Luce di Dio portandoli ad adorarlo. Da ciò veniva loro la forza per superare le contrarietà e le sofferenze che dopo quelle apparizioni non sono mancate ai due fratellini Marto, così come la loro cugina Lucia dos Santos, che diventerà suora e vivrà fino al 2005, restando custode del messaggio loro affidato dalla Vergine”. Durante la Messa il piccolo bimbo brasiliano Lucas Maeda de Oliveira, miracolato dalla Madonna di Fatima, con i genitori e la sorellina ha portato al Papa i doni dell’Offertorio.

credit foto Ansa

Prima della Benedizione, il Papa si è rivolto agli ammalati: “Cari malati, vivete la vostra vita come un dono e dite alla Madonna, come i Pastorelli, che vi volete offrire a Dio con tutto il cuore. Non ritenetevi soltanto destinatari di solidarietà caritativa, ma sentitevi partecipi a pieno titolo della vita e della missione della Chiesa. La vostra presenza silenziosa ma più eloquente di molte parole, la vostra preghiera, l’offerta quotidiana delle vostre sofferenze in unione con quelle di Gesù crocifisso per la salvezza del mondo, l’accettazione paziente e persino gioiosa della vostra condizione sono una risorsa spirituale, un patrimonio per ogni comunità cristiana. Non vi vergognate di essere un prezioso tesoro della Chiesa”.

Papa Francesco dopo aver recitato il Regina Coeli con i fedeli ha sventolato, come tutti i presenti, un fazzoletto bianco, tradizionale omaggio per salutare la Vergine di Fatima che si avvia in processione verso la Cappellina delle Apparizioni. Il Pontefice ha quindi pranzato insieme ai vescovi portoghesi per fare poi ritorno in Italia nel tardo pomeriggio.

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz