mercoledì
24 maggio 2017

07:59

Arriva al cinema il 13 aprile “Lasciati andare” di Francesco Amato. Toni Servillo: “Cercavo la commedia per il desiderio di cambiare”

di Francesca Monti

Arriva al cinema il 13 aprile “Lasciati andare”, il nuovo film di Francesco Amato con Toni Servillo, Veronica Echegui, Carla Signoris e Luca Marinelli.

In questa pellicola, in cui interpreta lo psicanalista Elia, Toni Servillo si cimenta per la prima volta con la commedia: “Quelli che avevano la possibilità di propormi una commedia brillante finora non me l’avevano proposta, poi è arrivato il copione di “Lasciati andare” e appena l’ho letto ho accettato con entusiasmo. Cercavo la commedia per un desiderio di cambiare, il contrario di quello che dice il mio personaggio all’inizio del film a un suo paziente “nella vita non si cambia”, invece nella vita è bello cambiare, per crearsi delle sfide. N on mi era mai successo di fare un personaggio così comico al cinema”, ha detto Toni Servillo alla presentazione del film all’AnteoSpazio Cinema di Milano. “La battuta più riuscita del film? Quando Elia per consolare la giovane personal trainer Claudia in crisi come mamma, le cita una frase del pediatra inglese Donald Winnicott. Lei risponde “cosa ne sa un cartone animato?” e, quando capisce l’errore, replica “Va beh una frase così la poteva dire anche un orsetto…”. E’ sicuramente uno dei passaggi migliori del film. Il messaggio che trasmette Lasciati andare è proprio affrontare la vita con un po’ meno di professionismo e un po’ più di dilettantismo”, ha concluso l’attore, che sarà Silvio Berlusconi nel prossimo film di Paolo Sorrentino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Carla Signoris interpreta invece Giovanna, la ex moglie di Elia, andata a vivere nell’appartamento accanto, ma ancora innamorata dell’ex marito: “Giovanna è un personaggio risolto, una donna serena, autonoma e non è facile vedere un ruolo così, soprattutto nella commedia, spesso la donna più vecchia viene lasciata dal proprio uomo per la donna più giovane, in questo caso non succede”.

Coprotagonista del film è l’attrice spagnola Veronica Echegui, che interpreta Claudia: “Ero innamorata di Jep Gambardella (il ruolo interpretato da Toni Servillo nel film Premio Oscar La Grande Bellezza) e ora lo sono proprio di lui. E’ una persona con una grandissima umanità, mi ha incoraggiato e aiutato molto”.

Il regista Francesco Amato ha spiegato che il film racconta con leggerezza che nella vita si può cambiare e che bisogna lasciarsi andare: “Bisogna perdere il controllo di sè, staccando la spina del narcisismo, aprendosi all’altro e misurandosi con le proprie inadeguatezze. Questo film è nato in un momento un po’ particolare della mia vita. Ho messo in gioco l’autoironia e il coraggio, ho voluto scoprire cosa succede quando due opposti si incontrano o si scontrano, sempre restando nei canoni della commedia”.

Il film è prodotto da Cattleya e da Rai Cinema e sarà proiettato in 250 sale in tutta Italia, compresa quella di Amatrice, nel cinema temporaneo costruito dopo il terremoto.

Elia Venezia è uno psicanalista che cura i suoi pazienti anche attraverso l’ipnosi. La sua pigrizia rasenta i languori di Oblomov, la sua taccagneria non riguarda solo il denaro ma anche le energie vitali, che conserva come se dovessero servirgli per qualche esistenza successiva. Anche il suo rapporto con la moglie Giovanna, da cui è separato in casa (ma l’appartamento in cui abitano è diviso strategicamente in due), sono improntati alla passività: lei gli lava la biancheria, gli cucina il polpettone e il venerdì lo trascina a teatro. Ma quando la ghiottoneria e il sovrappeso rischiano di creare ad Elia seri problemi di salute, lo psicanalista si vede costretto a fare ciò che detesta con tutto se stesso: un po’ di esercizio fisico. Ad allenarlo sarà una improbabile personal trainer, la spagnola Claudia, sciroccata sempre pronta a cacciarsi nei guai ma dotata di una capacità speculare a quella di Elia: lui ristruttura le menti, lei i corpi. Inutile dire che la strana coppia finirà per rivelarsi una preziosa società di mutuo soccorso, e che fra Elia e Claudia nascerà una grande amicizia.

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz