sabato
18 novembre 2017

13:10

Premio Giulio Questi – II edizione. La premiazione il 13 giugno a Bergamo

Premio Giulio Questi e il Comune di Bergamo con la collaborazione di Bergamo Film Meeting indicono il Premio Giulio Questi 2017 II edizione. Deadline concorso: 21 maggio 2017. Premiazione delle opere vincitrici: Bergamo, 13 giugno 2017

È stata nominata la giuria della seconda edizione del Premio Giulio Questi, rivolto ai giovani autori, composta da Stefano Consiglio (regista), Francesco Cordio (videomaker indipendente), Alberto Crespi (critico cinematografico), Alberto Muciaccia (fotografo),Silvia Napolitano (sceneggiatrice), Bia Sarasini (giornalista) e Angelo Signorelli(direttore artistico Bergamo Film Meeting).

Il Premio – promosso dal Comune di Bergamo e dall’Associazione Premio Giulio Questi, con la collaborazione di Bergamo Film Meeting Onlus e nato per sostenere e promuovere i cortometraggi realizzati da giovani autori – vuole ricordare Giulio Questi, figura tra le più interessanti e singolari del cinema italiano.

Al Premio, del valore di 2.000 euro e rivolto a giovani autori di qualsiasi nazionalità, di età compresa fra i 18 e i 27 anni, concorrono cortometraggi della durata minima di 3 minuti e massima di 15 minuti. Ogni autore può presentare una sola opera; i cortometraggi devono essere realizzati in formato digitale. Saranno ammesse al concorso anche opere di lingua straniera, purché corredate da sottotitoli in italiano; i cortometraggi realizzati prima del Premio, potranno aver partecipato anche ad altri concorsi o premi. Le opere saranno valutate dalla giuria che selezionerà 5 cortometraggi finalisti. 

Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 21 maggio 2017 esclusivamente attraverso la piattaforma FilmFreeway: filmfreeway.com/festival/PremioGiulioQuesti

Martedì 13 giugno, a partire dalle 19.30, la sala dell’Auditorium di Piazza Libertà ospiterà la proclamazione del vincitore del Premio Giulio Questi 2017. 

Durante la serata, ad ingresso gratuito, saranno proiettate le 5 opere finaliste del concorso e si omaggerà il cineasta italiano, nato a Bergamo nel 1924 e scomparso nel 2014, con il film  La morte ha fatto l’uovo (Italia 1968, 90’), che vede protagonisti Gina Lollobrigida e Jean-Louis Trintignant, un vero e proprio film di culto, considerato uno dei più importanti film sperimentali della storia del cinema italiano.

«Giulio ha lasciato Bergamo da giovane e ha ritrovato la sua città negli ultimi anni della sua vita» ha dichiarato Diana Donatelli, vedova di Giulio Questi, «Nelle sue opere, cinema e letteratura, molte ambientazioni appartengono a questi luoghi e alle sue memorie. Memorie di giovinezza. Giulio amava indirizzare i giovani alla lettura e alla cinematografia. Così in una notte insonne è nato il Premio Giulio Questi e mi è sembrato naturale proporlo nella sua città. Giulio, con il suo sorriso sghembo, ne sarebbe stato contento».

«A Bergamo, città con una tradizione di cultura cinematografica ormai affermata, mancava un premio dedicato ai giovani: abbiamo quindi accolto volentieri il desiderio di Diana Donatelli di portare qui il premio dedicato al marito, la cui prima edizione si è tenuta l’anno scorso a Roma» ha dichiarato l’Assessore alla cultura Nadia Ghisalberti. «Il concorso vuole ricordare da una parte il regista nato a Bergamo, il cui lavoro di grande originalità è stato spesso considerato “scomodo”, e dall’altra la sua attenzione verso i giovani e l’impegno nel dare valore al loro percorso artistico e professionale. Bergamo si arricchisce così di un’ulteriore iniziativa dedicata alla settima arte, in sintonia con le linee di mandato “Bergamo città del cinema di qualità”». 

Info e Iscrizioni
https://filmfreeway.com/festival/PremioGiulioQuesti
info@premioquesti.it | www.premioquesti.it

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz