martedì
19 giugno 2018

00:10

Finis Terrae

Euskal Herria: Si apre (forse) un nuovo ciclo

di Gianni Sartori Dei baschi, soprattutto da quando ETA aveva prima sospeso poi abbandonato definitivamente la lotta armata (“desmantelado por completo todas sus estructuras” dopo ben sessanta anni di lotta e resistenza), si parla sempre meno. Tuttavia troppe questioni rimangono…Vai →

La febbre del prosecco

di Gianni Sartori Anche sui Colli Berici sta dilagando la “fabbrica diffusa” delle speculazioni vinicole: devastanti per il paesaggio e altamente inquinanti. Colli Berici, a sud di Vicenza. E in particolare la fascia che sovrasta la Riviera Berica. Ne parlo…Vai →

Il popolo basco non dimentica

di Gianni Sartori Il popolo basco non dimentica. L’ 11 maggio Alberto Garcia Marmol (Ruso) e Jesus Maria Arrazola (Txiki)* (esponenti dei Komando Bereziak legati a ETA pm che successivamente si riunirono a ETA m) sono stati ricordati da una…Vai →

Demirtas rimane in carcere

di Gianni Sartori La conferma è venuta il 22 maggio. Com’era prevedibile l’appello per la scarcerazione di Selahattin Demirtas, in quanto candidato alle presidenziali del 24 giugno in Turchia, non è stato accolto dalle autorità giudiziarie. L’ex co-presidente del Partito…Vai →

Stupro: Crimine contro l’Umanità

Intervista con Bruna Bianchi, docente di Storia Contemporanea (Università Cà Foscari di Venezia) a cura di Gianni Sartori Nel 2013 l’Alto Commissariato aveva fornito dati inquietanti sugli stupri nei campi dei rifugiati somali (si parlava del 60% delle donne) mentre alcune…Vai →

1998–2018: Ancora Boycott

di Gianni Sartori Come suggeriva Ozlem Tanrikulu (vedi l’Espresso del 15 aprile 2018) ognuno di noi può (deve o almeno: dovrebbe) fare, se non proprio la differenza, almeno qualcosina per contribuire alla difesa del popolo curdo. Per esempio denunciando la…Vai →

“Ecologia Sociale” a Carrara

«Quando la natura può essere concepita o come uno spietato mercato competitivo, o come creativa e feconda comunità biotica, ci si aprono davanti due correnti di pensiero e di sensibilità radicalmente divergenti, con prospettive e concezioni contrastanti del futuro dell’umanità….Vai →