venerdì
18 agosto 2017

03:12

LIBRI CONSIGLIATI #340

Malombra. Ediz. integrale
Antonio Fogazzaro
Curatore: A. Celentano
€ 4,90
2017, 432 p., brossura
Crescere (Collana: Grandi classici)

Malombra è un vero e proprio romanzo gotico, che conserva ancora in sé le ombre e i lineamenti (il sentimentalismo e il mistero) del tardo Romanticismo, ma al contempo si apre al noir (alle complesse tematiche dell’occultismo e della follia, incarnate da una vera e propria femme fatale), tipico della Scapigliatura e del primo Decadentismo. La marchesina Marina di Malombra, orfana, vive con lo zio: il conte Cesare d’Ormengo. La donna ritrova in casa dei vestiti di Cecilia, la moglie del padre del conte (nonché sua antenata), e si convince sia di esserne la reincarnazione, sia che in Corrado Silla (uno scrittore e collaboratore dello zio) s’è reincarnato il suo stesso amante… Nel romanzo, esplode tutto il “realismo romantico” del Fogazzaro: la realtà narrata e filtrata mediante il cuore e il sentimento (in netta opposizione al Verismo). La stessa lingua, in antitesi con le scelte manzoniane, è frastagliata e contaminata da un fervido plurilinguismo. Come spesso in Fogazzaro, anche qui il sentimento, però, si scontra e cozza con la crudezza della vita, e quel che resta è il puro desiderio di svelare ancora le forme del cuore.

Carteggio (1864-1905)
Antonio Fogazzaro, Fedele Lampertico
A cura di: G. Brian
€ 20,00
2017, 564 p.
Accademia Olimpica (Collana: Fogazzaro. Quaderni n° 22)

La corrispondenza epistolare tra Antonio Fogazzaro e Fedele Lampertico, due protagonisti della cultura vicentina e italiana, consente di varcare una porta ad accesso diretto sulla società, l’arte, la politica del periodo a cavallo tra i due secoli, rivelando questioni abbandonate sotto la polvere del tempo, aspetti inediti ed interessanti della nostra provincia e non solo. Entrambi osservatori attenti della realtà circostante, posseggono il dono di captare e valorizzare le doti intellettuali di coloro che si trovano sulla loro strada, e nel contempo sono dotati della capacità di intessere relazioni, intrecciare fili e contatti, stimolare incontri, dare forma ad iniziative culturali, assistenziali, filantropiche. Le lettere infatti offrono uno spaccato sulla società civile e letteraria vicentina e italiana, illustrano la ragnatela di relazioni culturali e politiche dei due corrispondenti, fanno luce su cronache locali inedite, danno vere e proprie lezioni di pratica politica.

Il reis
Marta Ottaviani
€ 17,50
2016
Textus

La metamorfosi della Turchia attraverso l’ascesa politica e la svolta autoritaria dell’attuale presidente della Repubblica, Recep Tayyip Erdoğan, il ‘Reis’ come lo chiamano i suoi sodali fin dai primi anni della militanza nei partiti islamici del Refah e del Fazilet. Un paese musulmano, ma con istituzioni laiche, alleato storico dell’Occidente e candidato all’ingresso in Unione Europea, che in appena 15 anni è diventato un modello per l’affermazione dell’Islam politico e l’esempio più di successo di regime autoritario in Medioriente. Una svolta alla quale si è accostata sempre di più anche una connotazione religiosa. Il libro ripercorre tutte le tappe fondamentali che hanno segnato questo percorso: la militanza di Erdoğan nella destra islamica turca, l’illusione di una svolta liberale e filoeuropea, lo scontro prima con i militari e poi con Fethullah Gülen, la rivoluzione mancata di Gezi Parkı, la persecuzione dei giornalisti, la situazione sempre più drammatica della minoranza curda e infine il golpe fallito del luglio 2016 e la successiva purga del presidente. Sullo sfondo, la complessa situazione internazionale, dove Ankara ha deciso di giocare un ruolo sempre più autonomo e ambiguo, dalla gestione delle alleanze, inclusa quella con lo Stato Islamico, alla gestione del ‘sogno’ europeo in chiave solamente utilitaristica.

Presentazione: Venerdì 15 settembre 2017 ore 20.30 – Valdagno Palazzo Festari

Le sorelle Materassi
Aldo Palazzeschi
€ 14,00
2017, XV-305 p., brossura
Mondadori (Collana: Oscar moderni)

“Sorelle Materassi” racconta la vicenda di due anziane zitelle che si lasciano spogliare dei risparmi accumulati in lunghi anni di lavoro come ricamatrici da un nipote, il bellissimo Remo. La loro decadenza economica è però ripagata dalla gioia esuberante del ragazzo, che dona loro l’illusione di partecipare in modo vitale all’esistenza. Nel romanzo, qui presentato nella sua edizione del 1960, Palazzeschi realizza pienamente quella sorta di specularità espressiva, tematica, linguistica e psicologica che lo porterà per tutto l’arco della sua attività letteraria a giocare e a “divertirsi” con i contrasti, conducendo la narrazione sempre sospesa sul filo fra comicità e tragedia, fra il riso e la malinconia.

Faust era giovane e bello… Poesia e vita di Dino Campana. Sceneggiatura e controcanto
Isabella Tedesco Vergano
€ 15,00
2017, 82 p., rilegato
Agorà & Co. (Collana: Lo specchio di Dioniso)

La vita di Dino Campana è dentro il divenire della sua poesia. La sceneggiatura si sviluppa sulle sue parole, che, attraverso suono e immagini, inscenano visioni, agganciate a realtà trasfigurate nella sublimazione dell’umano. Le finestre interpretative percorrono alcune prose poetiche e poesie di Campana, similmente a un controcanto finalizzato a cogliere raffinate sinestesie, trasposizioni artistiche, o ad evocare similitudini letterarie. Il libro è impreziosito da una ouverture di Valerio Meattini, filosofo e poeta, che, nel suono dei versi di Campana, si congiunge alle tensioni nascenti dal magma di dolore e gioia che il poeta ha sofferto e cantato.

*descrizioni a cura delle rispettive case editrici.

Lascia un commento

Inserisci per primo un commento

Avvisami
avatar
wpDiscuz