venerdì
21 settembre 2018

06:49

Stato bifronte: Vende fabbrica di treni e compra quella di autobus

Onlit: con salvataggio della Menarini il gruppo Fs si conferma succursale Inps

Riceviamo da Dario Balotta* e pubblichiamo

Con l’imminente ingresso delle ferrovie dello Stato attraverso la sua controllata Busitalia che fornisce servizi di autobus a Salerno, Firenze, Padova e in Umbria, il gruppo si conferma una società pubblica il cui ruolo principale è quello di ammortizzatore sociale e non quello di una moderna società di trasporti. Tre anni fa fu la volta delle ferrovie sud est (1.300 ferrovieri in Puglia) oggi tocca alla ex Menarini ora Industria Italiana Autobus (541 operai a Bologna). Lo Stato anzichè assicurare investimenti tecnologici per il rilancio della ex Menarini e i necessari ammortizzatori sociali preferisce la gestione diretta dell’azienda. Busitalia che già aveva destato polemiche per le facili acquisizioni con i soldi pubblici di numerose aziende di trasporto ora si troverebbe il vantaggio competitivo di evitare di andare sul mercato per gli acquisti di autobus. Inspiegabile questo modo di fare visto che qualche mese fa lo Stato ha venduto ai giapponesi di Hitachi la fabbrica di treni della Breda Ansaldo e ora compra una fabbrica di autobus.


* Presidente ONLIT Osservatorio nazionale Libealizzazioni Infrastrutture e Trasporti 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami