sabato
20 ottobre 2018

06:13

L’arte si ispira a Galileo: Incontro con Marta Nezzo al Palazzo del Monte

Martedì 16 gennaio, ore 18. In Palazzo del Monte, la prof. Marta Nezzo e “L’immagine di Galileo Galilei nell’arte novecentesca”

Il fascino di Galileo attraversa potentemente i secoli. Come documenta, ricorrendo ad autentici capolavori, la mostra allestita dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nella sua sede di Palazzo del Monte. Rassegna in cui, accanto a preziosissimi reperti, dipinti, documenti, strumenti coevi e persino precedenti la vicenda del grande scienziato, vengono proposte opere che a lui si richiamano, datate all’Ottocento, al Novecento e persino di oggi. Valga fra tutte il magnifico lavoro di Anais Kapoor che apre la rassegna.

Anche al Bo, storica sede dell’Ateneo che vide Galileo in veste di docente, le “reliquie” della sua attività, vennero non solo rispettate ma proposte come emblema, allorché – nel trentennio del Novecento – venne realizzato il Nuovo Bo. Come, Martedì 16 gennaio, la professoressa Marta Nezzo avrà modo di illustrare compiutamente nella quarta delle conferenze che l’Università degli Studi di Padova ha promosso, congiuntamente alla Fondazione Cariparo, in concomitanza con la grande mostra su Galileo allestita in Palazzo del Monte.

Gli incontri sono ospitati nell’Auditorium dello stesso Palazzo, in Piazza Duomo 14.

L’incontro di martedì 16 gennaio è dedicato a “L’immagine di Galileo Galilei nell’arte novecentesca dell’Ateneo Patavino”.

“Saranno analizzati – anticipa la studiosa e docente – i programmi figurativi e i progetti esecutivi di Gio Ponti per l’aula di Scienze con la pittura murale di Ferruccio Ferrazzi, Galileo Galilei e le sue scoperte e l’allestimento della Sala dei Quaranta dove fu studiata l’esposizione della famosa cattedra da cui insegnò Galileo, celebre ai suoi tempi per le sue affollatissime lezioni”.

Il ciclo di incontri sarà concluso – il 23 gennaio – dal prof. Cesare Barbieri che illustrerà “I segreti del cielo: la vita extraterrestre”.

Ingresso libero con prenotazione al call center di mostra 0425-460093 o via email all’indirizzo info@mostrarivoluzionegalileo.it

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami