sabato
25 maggio 2019

11:56

Vicenza: Margherita Lampertico Marzotto. Volti e storie di famiglia dall’archivio della Bertoliana

Il conte Paolo Marzotto sponsorizza il progetto

Donna raffinata e di grandissima umanità, che attuò nella Vicenza a cavallo tra le due guerre numerose attività assistenziali, Margherita Lampertico, nipote del senatore Fedele Lampertico e moglie del conte Gaetano Marzotto (1894-1972), è una figura rimasta sempre defilata tra le grandi personalità che spiccarono sia nella famiglia Lampertico che Marzotto.

Nacque il 21 dicembre del 1898 da Elisa Porto Godi e da Domenico Lampertico, ultima nata dei loro otto figli. Dal conte Gaetano Marzotto nacquero Vittorio Emanuele, Italia, Umberto, Giannino, Paolo, Laura e Pietro. Morì giovanissima, a soli 41 anni, nel 1939.

A lei è intitolato il progetto della Biblioteca Bertoliana, “Margherita Lampertico Marzotto. Volti e storie di famiglia dall’archivio conservato in Biblioteca Bertoliana”, che ha trovato l’appoggio e il sostegno del conte Paolo Marzotto. L’intento del progetto, che prenderà avvio a breve, è quello di recuperare la trama di storie dimenticate, di elaborare una nuova narrazione dell’influenza delle famiglie nel panorama sociale e industriale del vicentino dal Settecento al Novecento, di “riportare in vita” i volti e le storie delle persone e legare le generazioni in una narrazione comune.

Punto di partenza del progetto sarà il riordino delle carte della famiglia, pervenute alla Bertoliana per disposizione testamentaria del senatore Fedele Lampertico e dei suoi eredi e che comprendono, tra l’altro, il cospicuo carteggio del senatore stimabile in circa 80.000 documenti (la corrispondenza oggi risulta riordinata e censita). Questo fondo si è arricchito in tempi recenti grazie a varie donazioni della famiglia. Il 1 marzo 2000 Fedele e Luciana Lampertico hanno donato fascicoli e registri contenenti strumenti notarili, processi, pubblicazioni e documentazione archivistica in gran parte relativa alla famiglia Lampertico e Cappello Morosini (secc. XVI-XX). Nel luglio 2002 sono stati donati sette diari autografi del senatore Lampertico; il 23 maggio 2016 infine è stata donata la quadreria di famiglia.

Il progetto di inventariazione delle carte di famiglia potrà avvalersi della consulenza scientifica di Edoardo Demo, professore associato di Scienze economiche dell’Università di Verona, che nel 2016 ha presentato a Palazzo Cordellina il lascito della quadreria di famiglia ed è stato relatore di una recente tesi di laurea discussa da Andrea Talamo, “Arricchirsi con la mercatura” : gli affari dei Lampertico di Vicenza tra la fine del Settecento e il primo Ottocento, sulla base di inediti documenti contabili.

La collaborazione tra Bertoliana e Università è propedeutica alla contestualizzazione delle conoscenze che deriveranno dall’inventariazione delle carte e all’elaborazione – mediante progetti di tesi di laurea e di ricerca – di una sintesi dell’influenza della famiglia nel contesto degli avvenimenti politici, sociali e culturali del tempo.

Info:

Biblioteca civica Bertoliana

settoreantico.bertoliana@comune.vicenza.it

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami