domenica
16 dicembre 2018

11:23

Mestre: Presentazione del libro/agenda “2019 Un anno di storie”

Sabato 8 dicembre, alle 18, al Negozio Piave 67, a Mestre, sarà presentato il libro/agenda: 2019 Un anno di storie, un progetto di Saveria Chemotti. Saranno presenti le autrici Elisabetta Baldisserotto, Annalisa Bruni, Silvia Battistella, che leggeranno brani dai loro racconti.

In collaborazione con il Gruppo di Lavoro via Piave aps, che ha messo a disposizione lo spazio.

Le dodici autrici: Elisabetta Baldisserotto, Silvia Battistella, Annalisa Bruni, Giulia Calore, Elianda Cazzorla, Emilia Bersabea Cirillo, Saveria Chemotti, Barbara Codogno, Bruna Graziani, Marilia Mazzeo, Carla Menaldo, Maurizia Rossella.

Il libro-agenda: Un’agenda tradizionale serve a scandire i giorni di un anno intero: annota gli impegni, le urgenze, i progetti, le ricorrenze. Talvolta anche i desideri.

Questa agenda vuole regalarvi uno spazio in più, dentro una pausa di riflessione e di fantasia.

Così, dodici scrittrici italiane hanno realizzato dodici brevi racconti con l’intento di alleviare il percorso frastagliato e a volte impegnativo di dodici mesi assillati da una miriade di date singolari e plurali. Basterà un colpo d’occhio, uno spazio breve, per rallentare la frenesia e gustare il sapore frizzante di un curiosa e originale partitura di accenti e colori.

Il libro-agenda raccoglie i racconti di: Elisabetta Baldisserotto, Silvia Battistella, Annalisa Bruni, Giulia Calore, Elianda Cazzorla, Saveria Chemotti, Emilia Bersabea Cirillo, Barbara Codogno, Bruna Graziani, Marilia Mazzeo, Carla Menaldo, Maurizia Rossella.

L’artista Michele Sambin ha realizzato l’immagine di copertina.

Destinatari: Questa antologia ha un pregio raro, quello di mettere insieme dodici voci diverse senza che nessuna delle autrici conoscesse “il canto” delle altre, quando hanno accettato l’invito di Saveria Chemotti a regalare a CLEUP un racconto per il libro-agenda 2019. Un anno di storie. Ne è uscita una “partitura” che vibra di tematiche affini, elettive come il grande tema della solitudine e dell’incomunicabilità, entrambi tratteggiati in modo trasversale, coinvolgendo infanzia, natura ed età adulta. La profondità e la maturità narrativa delle dodici autrici fa sì che questa antologia sia uno strumento potente di riflessione: i testi assomigliano a cartine di tornasole e le loro percezioni, tessute, orchestrate insieme, sono un monito importante, un campanello d’allarme che deve scuotere, ma anche sollevare gli animi.

Un invito alla lettura, allora, per tutti.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami