mercoledì
20 marzo 2019

16:32

Conclusa la mostra “Gli ultimi giorni di Bisanzio”: Superati i 56.000 visitatori

Dal 26 novembre 2018 al 5 marzo 2019, il Salone Sansoviniano della Biblioteca Nazionale Marciana ha ospitato la mostra: “Gli ultimi giorni di Bisanzio. Splendore e declino di un impero” che ha riscosso un lusinghiero successo: ben 56.497 visitatori sono venuti a visitarla e ad ammirare i tesori bizantini che vi erano esposti.

Cuore della mostra è stata la cosiddetta “icona di San Luca“ di Freising, opera bizantina raffigurante la Madonna dal titolo “Speranza dei disperati“. L’icona è emblema della situazione tragica in cui si trovava Bisanzio, in lotta con gli Ottomani, tra Tre e Quattrocento. Per ottenere sostegno militare, l’imperatore Manuele II Paleologo (*1350, 1391-1425) intraprese tra il 1399 e il 1403 un viaggio diplomatico in Occidente, durante il quale portò con sé l’icona e molti altri oggetti di estremo valore da donare ai potenti europei.

In otto sezioni, sullo sfondo dei rivolgimenti politici internazionali che portarono alla caduta di Costantinopoli nel 1453, la mostra ha illustrato il significato del viaggio dell’imperatore Manuele II (1399-1403) e dei suoi doni diplomatici, testimonianze dell’intenso scambio culturale tra l’Europa – e in particolare Venezia – e Bisanzio agli albori dell’Umanesimo.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami