giovedì
25 aprile 2019

16:23

Padova: “La Matematica: bella e utile”, da Levi Civita ai giorni nostri

Il 28 marzo dalle 16-30 in Aula Magna del Bo un convegno dedicato alla bellezza e utilità della Matematica, non solo teorica ma applicata a tutte le scienze e alla tecnologia odierna. Nell’occasione il lancio del nuovo Premio Nazionale per le Tesi di Dottorato “Tullio Levi – Civita” dedicato al professore e Alumnus Eccellente che corresse la Teoria della Relatività di Einstein

Se l’uomo non sapesse di Matematica non si eleverebbe di un sol palmo da terra.
(Galileo Galilei)

La bellezza della matematica e la sua utilità alla ribalta del grande pubblico, portando in palmo di mano – citando il Galileo – un genio della materia come fu un Alumnus eccellente dell’Università di Padova qualeTullio Levi – Civita.

Per un pomeriggio, quello del 28 marzo prossimo dalle 16.30 alle 18.30 nell’Aula Magna del Bo, la matematica e le sue dirette applicazioni saranno al centro dell’attenzione mediatica e universitaria, con un occhio alla funzionalità stessa di calcoli, formule e problemi.

Il sottotitolo del convegno è infatti “Alla riscoperta dell’impatto sociale della scienza”.

A fare da sfondo, anche nella locandina dell’evento, la figura dello studioso Tullio Levi-Civita, docente dell’ateneo patavino, già professore di meccanica razionale a 24 anni, famoso per aver corretto e aiutato Albert Einstein a formulare quella che diventò la teoria della Relatività Generale.

A Tullio Levi-Civita solo lo scorso anno l’Ateneo Patavino ha dedicato un convegno internazionale dal grande successo “Tullio Levi- Civita: il matematico padovano che corresse Einstein” e lo stesso Dipartimento di Matematica dell’Università padovana porta dal 2016 il suo nome.

E così, parlando di matematica, non è possibile nemmeno in questa occasione, non fare riferimento a Tullio Levi-Civita.

Alla sua memoria è dedicato infatti il premio nazionale di tesi di dottorato che verrà lanciato e presentato il 28 marzo prossimo a livello nazionale.

www.unipd.it/borse-premi-studio-laureati

A promuoverlo è il Dipartimento di Matematica dell’Università di Padova e l’Associazione Alumni dell’Università di Padova, con il sostegno e la lungimiranza dell’azienda padovana di servizi IT Corvallis Holding Spa www.corvallis.it/ita, che da anni promuove e sostiene a vari livelli la ricerca. Un esempio per tutti l’adozione e il relativo finanziamento per tre anni di un gruppo di ricerca dell’Istituto Veneto di biologia molecolare per studiare le cardiomiopatie aritmogene.

Il bando, aperto a tutti gli atenei italiani, andrà a premiare con 5000 euro la miglior tesi di dottorato di ricerca in Italia discussa entro il 30 novembre 2019 e i cui argomenti riguardino i temi cari a quello che fu anche docente alla Sapienza di Roma dal 1919 fino al 1938: meccanica analitica, geometria differenziale, problemi variazionali.

«In un contesto digitale che ha dato grande popolarità alla matematica applicata – commenta Enrico Del Sole Amministratore delegato di Corvallis Holding Spa – Corvallis ha voluto sostenere il premio per tesi di dottorato intitolata al grande Tullio Levi Civita, come segno di riconoscimento anche al lavoro e alle capacità degli oltre 1000 dipendenti informatici dell’azienda.

Le nostre risorse umane, provenienti dalle Università di tutta Italia, sono giovani talenti laureati nelle scienze matematiche, fisiche, informatiche e statistiche, cresciuti al ritmo di oltre 150 all’anno. Per troppo tempo la matematica è stata vista come una scienza inutile.

Oggi invece grazie ad essa si può facilmente aspirare a un dottorato in intelligenza artificiale e machine learning o lavorare come data scientist, figure ricercate da tutte le aziende IT e in grado di utilizzare sofisticate tecniche matematiche per ricavare informazioni ad alto valore aggiunto dai big data.»

A presentare ufficialmente il premio ma anche a raccontare segreti, sfaccettature e vita del matematico padovano sarà il prof. Franco Rampazzo del Dipartimento di Matematica dell’Università di Padova.

Al centro della conferenza l’intervento lezione del Prof. Angelo Guerraggio, docente presso la Bocconi e l’Università dell’Insubria di Varese, dove si occupa di ottimizzazione e di Storia della matematica.

“Ragionevoli o irragionevoli che siano – queste le parole del prof. Guerraggio – l’efficacia e il fascino della matematica continuano ad essere ammirati da matematici e non matematici. Non solo per il rigore, ma anche per la creatività del ragionamento matematico; non solo per gli aspetti più propriamente scientifici ma anche per le ricadute sociali che questi consentono di acquisire. L’Italia vanta in questa disciplina una notevole tradizione, espressa dai nomi di illustri studiosi che sono un vanto della nostra cultura. Tra questi, una figura di assoluto rilievo è occupata da Tullio Levi-Civita al quale è intitolato il Dipartimento di Matematica dell’Università di Padova. Le vite dei più prestigiosi esponenti della scuola italiana, connesse con le vicende storiche nelle quali l’attività dei matematici è inevitabilmente inserita, costituiscono una bussola quanto mai utile per descrivere le potenzialità e le realizzazioni del pensiero matematico assieme ai problemi che la ricerca, la sua organizzazione e la diffusione dei suoi risultati si trovano ad affrontare.”

 Il pomeriggio sarà aperto dai saluti istituzionali del Magnifico Rettore prof. Rosario Rizzuto, del Presidente dell’Associazione Alumni di Padova Andrea Vinelli oltreché dal Direttore del Dipartimento di Matematica Tullio Levi – Civita dell’Università di Padova Prof. Bruno Chiarellotto.

A chiudere il pomeriggio ci penserà Enrico Del Sole Amministratore Delegato di Corvallis Holding Spa, a nome dell’azienda che promuove il premio di studio.

«Abbiamo il piacere e l’onore con questa giornata di studi – commenta Andrea Vinelli Presidente dell’Associazione Alumni dell’Università di Padova – sdi ricordare Tullio Levi-Civita, valorizzando la sua figura di Alumnus e di riportare così al presente, con i preziosi interventi dei Professori Guerraggio e Rampazzo, quelli che erano i temi di studio a cui Levi-Civita ha dedicato la vita. Con questo evento vogliamo anche lanciare ufficialmente la Prima edizione di un premio per tesi di dottorato aperto a tutti i dottori di ricerca degli atenei italiani, proprio per dare evidenza di come, per l’Università di Padova e la sua Associazione Alumni, sia importante investire nei più alti livelli di formazione. Siamo grati a Corvallis Holding SpA per aver deciso di sostenere questo premio con una donazione»

«Tullio Levi Civita – queste le parole del Direttore del Dipartimento di Matematica dell’Università di Padova Bruno Chiarellotto – rappresenta un esempio di come una teoria matematica vista come “astratta” in un determinato periodo possa risultare, in seguito, la chiave di svolta per approcciare e risolvere problemi che trovano in tale teoria il loro habitat naturale. Se un tempo le teorie matematiche dovevano fornire la struttura alle intuizioni fisiche o ingegneristiche, oggigiorno, e Levi Civita ne è un esempio, vista la complessità delle problematiche, la struttura o teoria matematica deve essere predisposta in anticipo rispetto ai possibili modelli, anzi, anche senza una subitanea applicazione»

Tullio Levi – Civita, nasce a Padova nel 1873. È stato alunno e docente all’Università degli Studi di Padova dal 1897, docente all’Università Sapienza di Roma dal 1919 al 1938 ed è famoso in tutto il mondo per aver corretto l’equazione della relatività di Einstein nel 1915 attraverso una lettera indirizzata al genio tedesco.

Sua la teoria che da lui prese il nome “il parallelismo di Levi Civita” che aprì la strada ai nuovi studi sulla geometria differenziale.

Nella sua vita fu chiamato a tenere conferenze in tutto il mondo e gli fu attribuita la laurea honoris causa in diverse Università. Vinse i principali premi scientifici.


Programma dell’evento:

16.00 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

16.30 SALUTO DI BENVENUTO

Rosario Rizzuto Magnifico Rettore Università degli Studi di Padova

Andrea Vinelli Presidente Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova

Bruno Chiarellotto Direttore Dipartimento di Matematica “Tullio Levi – Civita”

Enrico Del Sole Amministratore Delegato Corvallis Holding SpA

16.50 TULLIO LEVI – CIVITA: UN UOMO, UN MAESTRO, UN’EREDITÀ

Franco Rampazzo Professore ordinario Università degli Studi di Padova

17.00 REGOLE E LIBERTÀ IN MATEMATICA

Angelo Guerraggio Docente dell’Università Bocconi di Milano e Direttore editoriale del mensile PRISMA

17.40 IL PREMIO DI TESI DI DOTTORATO “TULLIO LEVI – CIVITA”

Franco Rampazzo Professore ordinario Università degli Studi di Padova

17.50 CONCLUSIONI

Enrico Del Sole Amministratore Delegato Corvallis Holdin Spa

Info: www.alumniunipd.it oppure 049 82 78 951

Link dell’evento: www.alumniunipd.it/blog/event/la-matematica-bella-e-utile-28-marzo-2019

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami