sabato
25 maggio 2019

11:56

70° Armando Editore

Un incontro per celebrare continuità e novità all’insegna di un nuovo Umanesimo

Nel febbraio del 1949 nasceva la casa editrice Armando.

In una Roma segnata dalla Seconda Guerra Mondiale, Armando Armando fonda nel 1949 in via della Gensola, nel cuore di Trastevere, una piccola casa editrice che aveva come obiettivo quello di formare docenti di diverso ordine e grado attraverso pubblicazioni di alta qualità. Nel giro di un decennio Armando diventa uno dei punti di riferimento fondamentali per la pedagogia e per la scuola italiana. La prima opera pubblicata da Armando Armando è stata Difesa della pedagogia di Sergio Hessen, che verrà ristampata in occasione della celebrazione dell’8 maggio.

I 70 anni dell’Armando sono scanditi esattamente in due parti: 35 anni per il fondatore Armando Armando, 35 per l’attuale presidente e amministratore delegato, Enrico Iacometti.

I tempi stanno cambiando. Le fondamenta di un intero mondo sembrano finite e oggi sta nascendo in modo faticoso e talvolta contraddittorio una nuova realtà. Stiamo assistendo alla nascita di una nuova umanità molto differente da quella che ha vissuto e interpretato l’Europa per molti secoli. Da qui a breve il nostro sarà un mondo compiutamente multiculturale, iperconesso e multietnico. Questa è la realtà con cui oggi è necessario misurarsi.

Sostiene l’editore Enrico Iacometti: «Siamo di fronte a un nuovo Umanesimo e questo comporta il difficile compito di tornare a impegnarsi nella formazione delle coscienze, affinché generazioni di spiriti liberi e forti dialoghino ad armi pari nel contesto internazionale e globale». Un nuovo inizio e un nuovo obiettivo dunque per l’editore Armando che progetta nuove collane che si impegnano a promuovere il miglioramento continuo della ricerca scientifica per un verso, e il rinnovamento della cultura pedagogica tra insegnanti, genitori e politici dall’altro.

L’incontro per celebrare i 70 anni di Armando Editore si terrà mercoledì 8 maggio 2019 dalle ore 10 presso la Fondazione Besso, Largo Argentina 11, Roma

L’editore ha chiamato ad intervenire sull’argomento: Luca De Mata, Direttore Fondazione Besso, Antonio Augenti, Gian Maria Fara, Franco Ferrarotti, Gianpiero Gamaleri, Pietro Lucisano, Roberto Maragliano, Umberto Margiotta, David Meghnagi, Gianni Puglisi, Antonello Vedovato, Giovanni Vinciguerra, Salvatore Merra.

Modera la giornata la giornalista e scrittrice Benedetta Cosmi.

A tutti i partecipanti sarà donata una copia del primo volume edito dalla Casa Editrice Difesa della pedagogia di Sergio Hessen, ristampato per l’occasione.


Insieme per…
i 70 anni dell’Armando Editore
Per un nuovo umanesimo
8 maggio 2019, Fondazione Marco Besso – Largo di Torre Argentina 11 – RM – ore 10:00

Enrico Iacometti, Presidente Armando Editore
Luca De Mata – Direttore Fondazione Besso
Umberto Margiotta – Saper essere attraverso il sapere: L’Editore come motore di innovazione
Antonello Vedovato – Intelligenza Artificiale e intelligenza creativa; sfide e opportunità per lo sviluppo del proprio progetto di vita nella società del cambiamento esponenziale
Antonio Augenti – Cambiamento dei valori e fini dell’educazione
Gian Maria Fara – La “qualipatia”:una nuova sindrome nazionale
Gianpiero Gamaleri – L’Atlantico più stretto. McLuhan e Postman, due profeti dell’umanesimo tecnologico
Roberto Maragliano – Zona Franca. Per una scuola inclusiva del digitale
David Meghnagi – Le sfide educative del XXI secolo
Pietro Lucisano – Libertà dell’intelligenza e democrazia
Gianni Puglisi – Si scrive editoria si legge resistenza
Giovanni Vinciguerra– Più istruzione è la soluzione
Franco Ferrarotti – Armando Armando, l’Editore come esploratore di problemi e scopritore di talenti
Salvatore Merra –Chiusura dei lavori

Spazio Libero
Ore 13:30 Buffet

Condurrà la giornata la dott.ssa Benedetta Cosmi. Il tema degli interventi riguarda la situazione attuale, ovvero la diffusione del sapere nella scuola, nelle università e nella società e la necessità di rimettere l’uomo al centro di tutto.
Al termine dell’evento a tutti i partecipanti sarà donata una copia del primo volume edito dalla Casa Editrice.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami