lunedì
19 novembre 2018

12:31

Veneto: Agricoltura in ginocchio

La prima mappatura delle province venete colpite dal maltempo

Se il calcolo totale dei danni causati dal maltempo, effettuato dalla Regione Veneto, parla di un miliardo di euro, la metà fa riferimento al settore primario visto che più di 25 mila ettari di foresta ad alto fusto è stata abbattuta con un danno diretto legato alla perdita di legname e futuro del patrimonio forestale compromesso con conseguenti problemi idrogeologici.

Raffiche di vento, nubifragi, esondazioni, trombe d’aria e grandinate hanno infatti colpito pesantemente l’agricoltura e le foreste. E’ quanto emerge dal primo bilancio della Coldiretti in occasione dell’Assemblea elettiva della maggiore organizzazione degli agricoltori in Europa.

In Veneto – continua Coldiretti – le province maggiormente interessate sono Belluno e Vicenza. E’ qui che si concentrano agriturismi e malghe per giorni isolati dalle connessioni e dall’energia elettrica. Recinzioni saltate e produzioni divorate dai selvatici, mungiture rallentate, strade bloccate, magazzini allagati caratterizzano il lungo elenco delle perdite subite dagli agricoltori preoccupati anche per la prossima stagione dell’alpeggio.

Pur in ginocchio la solidarietà non è venuta meno: da segnalare la campagna sociale lanciata dagli operatori  #comprabellunese per riprendere le attività regolarmente con la solidarietà dei consumatori. 

Sull’Altopiano dei Sette Comuni Coldiretti presume che un milione di metri cubi di legno sia stato danneggiato. Lo scenario spettrale è lo stesso in entrambi i casi ma subito dopo il black out latte, formaggi e yogurt erano pronti per le consegne anche se le vie per raggiungere le città non erano del tutto percorribili.

A Rovigo per  le forti mareggiate e per la rottura di argini hanno sofferto anche gli impianti di cozze nel Delta del Po).

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami