lunedì
22 ottobre 2018

12:15

Quando la banca entra tra i banchi di scuola

RovigoBanca propone un percorso gratuito di educazione Finanziaria

Da come gestire la paghetta settimanale, a come amministrare bene le risorse, fino al rapporto risparmiatori-banche e alla finanza globale. Sono vari e differenziati per fasce di età i temi che gli studenti delle scuole, di ogni ordine e grado, potranno affrontare grazie al percorso di educazione finanziaria proposto da RovigoBanca.

Per il decimo anno consecutivo, l’Istituto di Credito Cooperativo avvierà una serie di incontri che coinvolgeranno dai bambini della scuola materna fino ai ragazzi dei licei e degli istituti tecnici, passando per gli alunni della scuola primaria e della scuola media.

Gli incontri, naturalmente, avranno un diverso contenuto in base all’età degli alunni, così come diverse saranno le modalità di approccio e le forme utilizzate. Ai più piccoli, ad esempio, verrà proposto un percorso ludico che, anche attraverso il ricorso a fiabe (come, ad esempio, quella della cicala e la formica) consentirà loro di comprendere i valori del risparmio e della solidarietà. Con gli alunni delle medie saranno affrontati i temi del bilancio personale e dei propri risparmi, mentre con gli studenti delle scuole superiori sarà possibile spingersi su argomenti più complessi come la globalizzazione, la crisi finanziaria, i prodotti bancari.

L’alfabetizzazione finanziaria è, e diventerà, sempre più importante negli anni a venire perché, come è importante saper leggere e scrivere per partecipare alla società moderna, è altrettanto importante conoscere i concetti base della finanza, per le implicazioni che hanno sul comportamento di tutti noi. Infatti, chi è più informato risparmia di più, investe meglio i propri risparmi, pianifica meglio il proprio futuro e la propria pensione, investe meglio ed è più consapevole della sostenibilità nel tempo del rapporto debito-reddito.

Il progetto «RovigoBanca incontra la Scuola» serve da stimolo ai giovani, per imparare a occuparsi del proprio denaro, e agli insegnanti, perché inseriscano nei programmi didattici iniziative volte all’educazione economico-finanziaria delle giovani generazioni.

La scuola, infatti, riveste un ruolo particolarmente importante in questo ambito, perché consente ai giovani di avvicinarsi da subito a temi che più avanti si troveranno ad affrontare nella vita quotidiana. Rispetto ai coetanei delle generazioni precedenti, i ragazzi potranno contare su uno strumento valido per familiarizzare con argomenti e scelte in grado di incidere sul proprio futuro economico.

Proponendo alle scuole un progetto di avvicinamento ai temi finanziari, RovigoBanca intende svolgere una funzione di mediatore. Lo fa con la logica di un insegnamento non puramente “scolastico”, proponendo di alternare agli ordinari percorsi della scuola anche esperienze di contatto più immediato con la realtà, così da accorciare il più possibile le distanze tra la scuola e il mondo. L’iniziativa offre, inoltre, l’opportunità di raggiungere una vasta fascia della popolazione e diversi ceti sociali, in grado di veicolare indirettamente conoscenze e competenze anche alle famiglie.

Otto gli argomenti, selezionati e proposti dallo staff di esperti di RovigoBanca, considerati utili per imparare a orientarsi nel complesso mondo dell’economia e della finanza globale: 1) Risparmio e uso consapevole del denaro; 2) Dal baratto a internet: monete, banconote e moderni sistemi di pagamento; 3) La pianificazione finanziaria, tra “propensione” al risparmio e credito; 4)Le diverse forme di investimento, il rischio e le regole di trasparenza; 5) Mutui & Credito al consumo: chi si indebita e perché; 6) La Borsa, i mercati finanziari, le bolle speculative; 7) Moneta elettronica, informatizzazione e digitalizzazione dei sistemi finanziari; 8) L’alternativa del Credito Cooperativo. Le scuole possono inoltre richiedere interventi per trattare argomenti specifici e di effettuare visite alle filiali della banca.

Gli insegnanti interessati possono contattare l’Ufficio Relazioni Esterne di RovigoBanca: Tel. 0425 427805 – mail bruno.candita@rovigobanca.it. Le adesioni dovranno pervenire entro il 30 novembre 2018.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami