domenica
19 maggio 2019

22:36

Morti sul lavoro: Maggio nero in Veneto

7 vittime in un mese in regione. Nei primi cinque mesi del 2018 sono saliti a 31 i decessi: 7 in più rispetto lo stesso periodo dello scorso anno. 48 i morti contando anche gli infortuni in itinere, Venezia in testa a condurre la triste classifica. E’ ancora Treviso ad indossare la maglia nera delle morti in occasione di lavoro (7 vittime). Seguono: Verona e Vicenza (6), Venezia (5), Belluno (3), Padova e Rovigo (2)

Un bilancio tragico per il mese di maggio in Veneto con 7 vittime rilevate in occasione di lavoro. E nei primi 5 mesi del 2018 salgono a 31 gli infortuni mortali. A raccontare l’emergenza, sulla base degli ultimi dati INAIL, è l’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega di Mestre.

“Il Veneto è ancora terzo sul podio nazionale – sottolinea l’Ing. Mauro Rossato, Presidente dell’Osservatorio mestrino – Non si riesce ad invertire la tendenza. Anzi, la situazione sembra peggiorare mese dopo mese”.

E il Veneto, infatti, non solo è terzo a livello nazionale, ma ha anche fatto rilevare un incremento purtroppo significativo in termini di numero di vittime nel mese di maggio rispetto al resto del Paese.

“Un vero e proprio bollettino di guerra – sottolinea l’Ing. Mauro Rossato – e fa riflettere ancor più l’aumento delle vittime in occasione di lavoro rispetto al 2017, quando nei primi cinque mesi dell’anno i morti erano 24, ovvero 7 in meno rispetto al 2018. Come se quest’anno ci fosse stato un mese in più per morire”.

A piangere più vittime in occasione di lavoro è Treviso con 7 decessi, seguita da Verona e Vicenza (6), da Venezia (5), Belluno (3), da Padova e Rovigo (2).

E i numeri, purtroppo, sconvolgono ancor più considerando anche le morti sul lavoro avvenuti in itinere in Veneto: altri 17 decessi da sommare ai 31 in occasione di lavoro. Un terzo delle quali nella sola provincia di Venezia che si trova, con questi numeri, a guidare anche la classifica complessiva della regione tra infortuni in itinere e in occasione di lavoro.

Sono 6 gli stranieri deceduti in occasione di lavoro e 3 in itinere. 6 anche il numero di donne che hanno perso la vita sul lavoro in Veneto, 5 delle quali coinvolte in un infortunio in itinere. Quarantenni e cinquantenni le vittime più numerose.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami