venerdì
21 settembre 2018

19:44

Ospedale di Piove di Sacco: inaugurato il nuovo Pronto Soccorso

Taglio del nastro per il nuovo Pronto soccorso dell’Ospedale Immacolata Concezione di Piove di Sacco che serve il bacino della Saccisica con una popolazione di 54.000 abitanti. La ristrutturazione è frutto di un investimento economico regionale di 4.025.000 euro e ha comportato un notevole incremento della superficie con la creazione di nuovi locali e aree dedicate. Ora il Pronto soccorso, che nel 2017 ha registrato il record di sempre con 35.154 prestazioni erogate, si sviluppa su una superficie di circa 1700 mq, più che raddoppiata rispetto alla precedente di poco più di 800 mq. L’inaugurazione è avvenutaa lla presenza del Direttore Generale dell’Ulss 6 Euganea Domenico Scibetta, del Vicepresidente della Provincia di Padova Fabio Bui, del Sindaco di Piove di Sacco Davide Gianella, del Presidente della V Commissione Regionale Sanità e Sociale Fabrizio Boron, dell’Assessore alla Sanità della Regione Veneto Luca Coletto, di esponenti politici, militari, religiosi e rappresentanti dell’associazionismo.

In particolare sono stati realizzati:

  • Un’ampia e accogliente camera calda, dotata di locali per la decontaminazione, nella quale possono trovare spazio contemporaneamente più mezzi di soccorso con un adiacente locale riscaldato per il ricovero notturno di un’ambulanza ed eventualmente dell’auto medica;
  • Una sala d’attesa per pazienti deambulanti con annesso locale per l’attesa dei pazienti in età pediatrica. Qui sono ubicati monitor informativi, per la gestione delle attese, altoparlanti per chiamata vocale dei pazienti, dispositivi per l’erogazione di bibite e mezzi di sostentamento, inoltre è presente un servizio igienico completo di fasciatoio per neonati;
  • Una sala d’attesa per cinque pazienti barellati, separata dalla precedente e sorvegliata dal personale sanitario;
  • Un ampio locale per il triage con due postazioni infermieristiche e annesso spazio per il triage avanzato finalizzato all’esecuzione dei primi provvedimenti diagnostico-terapeutici;
  • Un’area ambulatoriale dedicata alla gestione dei pazienti e suddivisa in:
  • Area critica con 5 box monitorizzati (con centralizzazione del monitoraggio) e dotati di tutte le apparecchiature necessarie per la valutazione e stabilizzazione di pazienti in codice rosso e giallo
  • Shock room/Ambulatorio per la stabilizzazione dei pazienti critic
  • Ambulatorio per la gestione dei codici verdi
  • Ambulatorio per la gestione dei codici bianchi
  • Area trattamenti medici di breve durata
  • Un’area Osservazione Breve Intensiva (OBI) dotata di 16 posti letto, metà dei quali con monitoraggio centralizzato, e dedicata alla ulteriore valutazione-trattamento dei pazienti fino a un massimo di 48 ore.

Per quanto riguarda l’allestimento del nuovo Pronto soccorso, oltre all’acquisizione degli arredi necessari, sono state cambiate tutte le barelle in uso con più confortevoli letti/barella (in totale 28) e acquisite nuove apparecchiature: 16 monitor con centralina di monitoraggio, 5 elettrocardiografi, 2 defibrillatori, 1 carrello scaldaliquidi, 8 pompe siringa, 2 pompe infusionali. E’ stato inoltre installato un adeguato impianto di sorveglianza con 17 telecamere che garantiscono la sicurezza sia degli ambienti sia degli assistiti.

Oltre alla ristrutturazione e all’ampliamento dei locali è prevista un’importante riorganizzazione delle attività per la quale si è già ottenuto un significativo incremento del personale infermieristico e di operatori sociosanitari: quattro infermieri e tre operatori sociosanitari sono già stati acquisiti per assicurare un’adeguata assistenza h24 dei pazienti in tutte le fasi gestionali.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami