sabato
25 maggio 2019

17:40

SUPERmarket meets ADMO al Chiosco di Padova

Una domenica pomeriggio all’insegna del mercatino handmade e vintage, del km zero, del biologico…e del dono assieme ad Admo Padova. Domenica 2 dicembre dalle 15.00 in poi il Chiosco dedica il pomeriggio all’Associazione Donatori di Midollo Osseo di Padova e alla ricerca di nuovi donatori dai 18 ai 35 anni. Accanto ad Admo anche l’Associazione Alumni dell’Università di Padova. Entrambe le realtà da ora in poi faranno squadra cercando tra i propri iscritti Alumni dell’Ateneo o Donatori  

Dopo i 177 nuovi donatori nella sola giornata del 13 ottobre scorso in occasione di Match it now 2018 Admo Padova torna sulle scene padovane e chiama all’appello i giovani, dai 18 ai 35 anni.

L’appuntamento questa volta è per il 2 dicembre dalle 15.00 in poi fino a sera per pomeriggio diverso al Chiosco di Padova. https://www.facebook.com/events/732598810454450/

Tre gli obiettivi che si sono prefissati i volontari di Admo Padova, che alla base hanno un unico fine: quello di recuperare nuovi giovani donatori di midollo osseo.

Il primo scopo di Admo Padova con il pomeriggio del 2 dicembre è quello di trovare nuovi donatori a Padova, ricordando l’impegno di tutta Admo nazionale in queste settimane nella ricerca del gemello genetico per il piccolo Alex, il bambino prima ricoverato a Londra, ora spostato al Bambino Gesù di Roma per tentare il trapianto da genitori. “Vi esortiamo – scrivono i genitori del bambino nella loro pagina Facebook – a continuare a iscrivervi nel registro italiano dei donatori di midollo osseo, di regalare con un piccolo gesto d’amore una nuova speranza di vita ai tanti Alessandro Maria che aspettano e lottano nell’attesa “

Il secondo obiettivo è di festeggiare il raggiungimento del record di 1075 nuovi donatori iscritti nel registro provinciale dall’inizio dell’anno con un altro record, quello di raccolta di promesse nel pomeriggio del 2 dicembre!

Terzo ma non ultimo, quello di passare un pomeriggio di festa con la città, e in quella occasione poter distribuire in cambio di offerta anche i “Panettoni per la vita” 2018, i dolci natalizi marchiati Admo che rappresentano una delle poche fonti di sostentamento dell’associazione per poter divulgare il suo messaggio di speranza.

Un Panettone per la Vita” ha permesso in questi anni di informare la popolazione sulla donazione di midollo osseo aumentando sensibilmente il numero dei donatori italiani iscritti all’IBMDR (Registro Italiano Donatori Midollo Osseo), che oggi hanno superato la quota di 400.000 il 31 ottobre 2018.

I diversi panettoni che Admo propone saranno dunque a disposizione dei presenti il 2 dicembre per una donazione solidale al costo di 10 euro ciascuno.

Nell’occasione inoltre a fianco di Admo, dopo l’esperienza dello scorso 13 ottobre davanti a Palazzo Moroni in Match it now, ci sarà anche l’Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova.

“Vogliamo affiancare ADMO – commenta Andrea Vinelli Presidente di Alumni Padova – anche in questa bella occasione di festa, lanciando una ricerca che ci aiuti a fare squadra sempre di più. In particolare, vogliamo invitare i nostri Alumni, tutti i laureati dell’Università di Padova, soprattutto quelli in età in età dai 18 ai 35 anni a iscriversi, se non lo fossero, al registro dei donatori di midollo osseo. In questo modo la nostra community può dare il suo piccolo contributo in questa importante sfida, e, a suo modo, essere di stimolo e di emulazione rispetto a tutti i potenziali donatori di midollo osseo.”

“Ringraziamo Alumni per questa ricerca di donatori – spiega Paola Baiguera Presidente di Admo Padova – e rilanciamo anche noi un sondaggio tra i nostri iscritti nel registro provinciale e regionale perchè si riconoscano oltre che in Admo anche in Alumni se si sono laureati nell’Ateneo patavino e si iscrivano gratuitamente all’associazione. Anche in questo caso il #facciamosquadra gioca a favore di tutti, soprattutto di chi aspetta un midollo osseo per vincere la malattia.”

Admo Padova vuole ringraziare l’associazione Alumni: “Ci sono sempre più universitari che si iscrivono al registro donatori. Sono quasi 16.000 i soci studenti e anche fra i donatori effettivi ci sono studenti universitari e ne siamo molto orgogliosi e felici.”

A fare da cornice di questa festa del dono Il Chiosco di Padova di via Ariosto che ha scelto di ospitare l’evento, che rappresenta una piccola piazza della città dove i giovani possono trovarsi, mangiare, bere, chiacchierare, giocare e ascoltare buona musica.

E se poi è domenica c’è tempo anche per un brunch e a seguire per un pomeriggio di festa, mercatino, musica, solidarietà e arte.

Dopo il brunch infatti il Chiosco proseguirà la sua attività con un supermarket del vintage e dell’handmade e con un mercatino di prodotti della campagna a km 0 e biologici.

Qui troverà spazio anche la vendita di panettoni per la vita di Admo, a fianco delle locandine e volantini dell’associazione e alle promesse di donazione che i giovani potranno fare ai volontari presenti.

E sempre in tema di handmade, di arte a km 0 e di estetica Admo metterà in vendita su donazione anche i pannelli che l’artista Giorgio Bellingardo ha realizzato per l’associazione il 13 ottobre scorso durante Match it now.

Con jeans usati, bottiglie di plastica e stoffa infatti l’artista padovano ha creato 9 pannelli con la scritta Admo in diverse forme, colori e con alla fine un cuore al posto della o.

Nel corso del pomeriggio l’artista sarà presente e creerà delle opere sul posto, ispirato dalla giornata.

E ancora, nel corso del pomeriggio sarà possibile degustare degli aperitivi e ascoltare la musica dei The Woodstock Experience  gruppo che, come dice il nome, spazia dal soul al blues al rock/blues. Dal 2017 presenta lo spettacolo “The Woodstock Experience” proponendo due ore di canzoni suonate al festival di Woodstock del 1969.

Non mancheranno gli ospiti, più a meno a sorpresa, amici di Admo, dagli sportivi, ai musicisti, agli imprenditori che passeranno al Chiosco per partecipare alla festa.

Tra i confermati gli atleti delle Fiamme Oro Andrea Caiaffa e Marco Bortolato; il rider Mattia Gomiero con la sua storia di leucemia vinta da raccontare (http://cittadellasperanza.org/la-rinascita-corre-sulle-due-ruote/) ; e il giornalista cantautore e autore del libro “L’amore resta” Leandro Barsotti.

“Non molliamo mai la presa – continua Paola Baiguera presidente di Admo Padova – perché di midollo ce n’è sempre bisogno.

Il caso del piccolo Alex insegna…che di Alex ce ne sono ogni giorno da aiutare.

E ricordo un dato per tutti. La compatibilità del midollo è di 1 a 100.000. Ecco perché dobbiamo continuare a rimpinguare il nostro registro provinciale con tanti giovani che abbiamo voglia di donarsi, con un piccolo gesto come quello del prelievo di sangue…e se necessario del midollo. E occasione come quella che ci offre il Chiosco sono importantissime perché ci mettono a contatto con i giovani e li sensibilizzano. In più diventa per noi occasione di festa con i volontari e con tutte le persone che ci sostengono. Essendoci poi in questa occasione anche un mercatino abbiamo pensato di mettere in donazione quello che abbiamo, dai panettoni, alle opere di Giorgio, per continuare a sostenere in questo modo la nostra opera di sensibilizzazione.”

“Siamo felici di poter ospitare e aprire le porte ad Admo – commenta Giorgio Pavan socio del Chiosco – perché diamo un’opportunità diversa ai giovani che frequentano il nostro locale. Anche la domenica pomeriggio, un momento in cui è possibile fermarsi un attimo e trascorrere qualche ora assieme, parlando anche di donazione del midollo. Ecco che il mercatino in programma è diventato così il supermarket del dono e il pomeriggio una prosecuzione diversa della nostra normale attività.”

In caso di maltempo la manifestazione si sposterà nei locali del Fishmarket in via Fra’ Paolo Sarpi 37 o verrà rimandata alla domenica successiva

Info:

Tessera a 5 euro valevole anche per il 2019

Per info: www.facebook.com/AdmoPadova/

www.admopadova.org/

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami