domenica
16 dicembre 2018

11:35

Venezia: “BeDifferent Art Show”

BeDifferent presenterà ogni giorno uno show diverso, coinvolgendo performers, danzatori e musicisti che si distinguono per la loro attitudine sperimentale e visionaria. Tra i performer, Richard Sinclair, leader dei Camel e storico fondatore dei Caravan, Omari Tessala Marax, Ezio Tangini, Hypnotératra e DUO (DualUnitOrgasm). In mostra le opere di Marco Guglielmi (ReImmortal) e Re.Mi. 

Nella splendida cornice della Chiesetta della Misericordia di Venezia, presso Campo de l’Abazia 3550, in concomitanza con il finissage della Biennale,  inaugura ufficialmente l’Edizione Zero del BeDifferent Art Show, una rassegna culturale e artistica dedicata all’espressione emergente, divergente e trasversale. Cinque giorni di appuntamenti di arte e musica, da domani sino a mercoledì 22 novembre, dalle 10 alle 19. Vernissage alle 19.

LE MOSTRE – Nell’ambito della rassegna sarà allestita la personale di Marco Guglielmi (ReImmortal). Dissacrante e politicamente scorretto, Marco Guglielmi è un artista concettuale “prestato” all’arte visiva dal mondo della musica. Da essa trae le sue ispirazioni e visioni oniriche per dare vita a installazioni tra scultura, video e performing art in cui materiali organici di origine animale (come galli, topi e cervelli di bue sotto resina) si integrano ai nuovi media.

La personale di Guglielmi non è una semplice mostra, ma è concepita come uno spettacolo che coinvolge lo spettatore in una dimensione totalmente immersiva, sostenuta da un’accurata regia: il sound e il light design, realizzati personalmente dall’artista, si integrano con gli allestimenti video che sono parte effettiva dell’installazione, e orchestrano un’esperienza di fruizione globale. Altre informazioni su https://www.11hellheaven.org/re-immortal/

L’evento prevede anche una menzione speciale postuma a Re.Mi., un artista scomparso nel 2011. Un doveroso omaggio a un outsider che ha saputo sublimare nell’arte la sua divergenza attraverso una pittura iperpsichica bizarra e macabra. Altre informazioni su https://www.11hellheaven.org/re-mi/

GLI SPETTACOLI – BeDifferent presenterà ogni giorno uno show diverso, alle 18, coinvolgendo performers, danzatori e musicisti che si distinguono per la loro attitudine sperimentale e visionaria. Insieme alla danza sperimentale di Omari Tessala Marax, alla performance butoh di Ezio Tangini e al teatro avant-guarde di Hypnotératra, segnaliamo per la sera del vernissage un ospite d’onore: Richard Sinclair, leader dei Camel e storico fondatore dei Caravan, la band che ha inaugurato il rock progressivo inglese degli anni Settanta caratterizzato dalla contaminazione di psichedelia, jazz, musica d’avanguardia ed elettronica. Suonerà eccezionalmente con DUO (DualUnitOrgasm), il nuovo progetto musicale di Marco Guglielmi e Fabrizio Calcabrina, che insieme daranno vita a un freestyle ipnotico, da loro definito hypno’n’drums, distante anni luce dagli stili tradizionali.

LA LOCATION – La Chiesa dell’Abbazia della Misericordia, Campo de l’Abazia 3550, Venezia, risalente al X secolo situato nel Sestiere di Cannaregio, è l’unico di questo tipo a Venezia attualmente utilizzabile per esposizioni. In stile gotico su una preesistente struttura bizantina, è costituito da una navata unica con tetto a capanna e un rosone imponente. La facciata barocca è adornata di opere di un allievo del Bernini. Chiusa al pubblico dal 1969, ospita attualmente manifestazioni e mostre, tra cui gli eventi collaterali delle ultime edizioni della Biennale.

GLI ARTISTI DEGLI SPETTACOLI

DUALUNITORGASM (DUO) (18 e 22 novembre) – Si auto-definiscono “un freestyle ipnotico” (hypno’n’drums) distante anni luce dagli stili tradizionali. La dominanza del suono analogico sul digitale, la totale assenza del midi e dei sequencer, la scelta dell’improvvisazione (ogni brano è unico, registrato in presa diretta e non viene mai eseguito due volte) ne fanno un caso eccezionale nel panorama della musica contemporanea.

RICHARD SINCLAIR (18 novembre) – Storico fondatore dei Caravan e leader dei Camel. È il nome di spicco della “corrente di Canterbury”: il rock progressivo inglese degli anni Settanta caratterizzato dalla contaminazione di psichedelia, jazz, musica d’avanguardia ed elettronica.

OMARI TESSALA MARAX (19 novembre) – Co-founder di 11HellHeaven, danzatrice sperimentale e performer. Dalla danza orientale al butoh, il suo percorso è all’insegna della ricerca interiore. Fondatrice del metodo BellyZen, a cui ha dedicato una recente pubblicazione.

REIMMORTAL (MARCO GUGLIELMI) (19 novembre) – Co-founder di 11HellHeaven, dopo trent’anni di professione nel campo della ricerca sperimentale sul suono, si concentra nell’ultimo decennio sulle possibilità offerte dalla videoart creando installazioni visive, sonore e performative di forte impatto e di linguaggio concettuale, ponendosi come un riferimento per l’estrema avanguardia.

EZIO TANGINI (20 novembre) – Danzatore e filosofo. Dopo l’incontro con Masaki Iwana, che segue tra Parigi e la Normandia, decide di dedicare al Butoh la sua vita. Fondatore della Compagnia In Between Butoh, alterna la sua attività performativa tra l’Italia e l’Olanda, dove è organizzatore di un festival internazionale di danza Butoh.

JACOPO SABAR GIACCHINO (21 novembre) – Attore e performer trasversale fra teatro e ricerca sonora, co-fondatore di Hypnotėratra spf e direttore artistico del Gran Galà Aleatorio (Genova). Dal 2008 si muove per un nuovo teatro di poesia. Tra i suoi lavori: D’amlé / form+code, Cantico, Specula Dantis, Il Conte di Lautréamont.

IL PROGRAMMA

Sabato 18 novembre (vernissage)

h. 19:00, apertura al pubblico.

h. 20:00  DualUnitOrgasm (DUO) live music + Special Guest: Richard Sinclair.

Domenica 19 novembre

h. 18:00 “Situazione d’artista” (installazione performativa) con: Reimmortal. Patrocinata dal Comune di Roma e presentata alla Factory del MACRO, “Situazione d’artista” è una performance  concettuale in  cui  il pubblico  assiste  alla difficile realtà  di  chi  fa  dell’arte  una  missione.

h. 18:30 “Eadem Mutata Resurgo”  (danza sperimentale) con: Omari Tessala Marax. Un linguaggio coreutico audace per un’artista sperimentale, che ripropone la sua pièce a Venezia dopo il successo di marzo sul palco del settecentesco Teatro di Villa Torlonia di Roma.

Lunedì 20 novembre

h. 18:00 “Refettorio” di Ezio Tangini (danza Butoh). Tracce. Scolpite nel tempo, impresse nella memoria. Tempo dilatato, fluttuante. In between.

Martedì 21 novembre

h. 18:00 “Cahiers du Faune” di Hypnotératra (teatro avantgarde) con: Jacopo Sabar Giacchino.

Mercoledì 22 novembre (finissage)

h. 18:00 DualUnitOrgasm (DUO).

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami