sabato
22 settembre 2018

21:16

Stagione Lirica di Padova 2018: Il Barbiere di Siviglia al Castello Carrarese

Castello Carrarese, Padova, Piazza Castello

Il Teatro Verdi (via Livello, 32 – Padova), da il via venerdì 13 luglio 2018  alla prevendita dei biglietti per il tradizionale appuntamento con l’opera lirica d’estate organizzato dal Comune di Padova, in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto e la Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto.

In scena, giovedì 2 agosto, ore 21.15, nella suggestiva cornice del Castello Carrarese di Padova, l’opera Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini in un nuovo allestimento coproduzione con il Comune di Bassano del Grappa – Opera Festival con la regia di Yamal das Irmich  e le scene e costumi di Matteo Paoletti Franzato. Il M. Nicola Simoni sul podio dell’Orchestra di Padova e del Veneto e del Coro Lirico Veneto preparato dal M. Stefano Lovato.

Protagonista un cast di altissimo livello: il baritono lucchese Massimo Cavalletti vestirà i panni di Figaro, Rosina sarà interpretata dal mezzosoprano friulano Alessia Nadin, Il tenore Pietro Adaini, giovane talento siciliano, sarà Il Conte d’Almaviva, il basso bergamasco Gabriele Sagona, già nel pieno di una brillante carriera interpreterà Don Basilio e al basso-baritono milanese Giovanni Romeo sarà affidato il ruolo di Don Bartolo.

Un’opera visionaria, dal ritmo incandescente, che parla di amore, ma soprattutto di denaro. 

La natura simbolica della drammaturgia suggerisce di destinare il focus visivo a due elementi che sintetizzano tutto ciò: uno è la cassaforte, che rassomiglia ad una scatola magica nella quale è gelosamente custodita la ricca Rosina, tenuta prigioniera da Dottor Bartolo, che vede in lei solo il simbolo del denaro. Accanto troviamo la vetrina del negozio di Figaro, con il suo sedile da barbiere sopra un piedistallo. Figaro da qui si illude di gestire le vite degli altri personaggi, in realtà è solo un tronfio individuo che offre in cambio di denaro ogni tipo di servigio, ma alla fine non riesce a risolvere i problemi che si presentano nel corso della storia. Attorno a questi simboli di avidità e superbia si muovono i nostri protagonisti ciascuno mosso da intenti egoistici il cui motore principale è appunto “l’oro”. Rosina e il Conte di Almaviva incarnano l’amore disinteressato; i due giovani sono benestanti e possono guardarsi l’una nell’anima dell’altro. I due prendono parte assieme agli altri personaggi a questa guerra di intelligenze nella quale Amore e Denaro si battono per la vittoria finale. Chi vincerà?

Un’occasione unica per affrontare la calda estate padovana con il conforto del bel canto. In caso di maltempo la recita si terrà al Teatro Verdi.

Biglietti: euro 30, intero; euro 25, ridotto; euro 20, ridotto Under 35. Prevendite presso il Teatro Verdi fino ad esaurimento dei posti disponibili (orario: lunedì dalle 14.30 alle 19.00, da martedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00) e la sera dello spettacolo presso il castello carrarese

Per informazioni:
Biglietteria Teatro Verdi
: tel. 049/87770213
Comune di Padova – Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
Servizio Manifestazioni e Spettacoli 
049 8205611-5623
manifestazioni@comune.padova.it 
www.estatecarrarese.it

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami