sabato
22 settembre 2018

20:51

Arte e musica tra Pelmo e Civetta

Sabato 14 luglio a Candide di Comelico Superiore (BL): Preludio in Val Comelico. Incontro e concerto in memoria del maestro Ferdinando Tagliavini. Prende il via “Arte e musica tra Pelmo e Civetta”, la nuova proposta culturale di Antiqua Vox

La prima edizione di Arte e Musica tra Pelmo e Civetta esordirà sabato 14 luglio 2018 con Preludio in Val Comelico: un’intera giornata a Candide di Comelico Superiore (BL) dedicata a Luigi Ferdinando Tagliavini (1929-2017) organista, organologo e musicologo, nel primo anniversario della morte.

Si inizia alle 17.30, nella Sala della Regola, con un incontro in ricordo del noto Maestro scomparso l’11 luglio 2017, pioniere della rinascita dell’organo a trasmissione meccanica e della riscoperta dei modi di esecuzione appropriati al repertorio della musica antica. Interventi di Andrea Marcon, Liuwe Tamminga, Luigi Panzeri, Nino Tagliavini, Marco Ruggeri, don Attilio Zanderigo e Paolo Da Col.

Seguirà alle 20.45, nella chiesa parrocchiale di S. Maria Assunta, un concerto dei maestri A. Marcon e L. Tamminga, che vedrà protagonista il monumentale organo Callido a due tastiere del 1797-99, sul quale Tagliavini avviò la sua prima vocazione musicale. Non solo, nel 1954 il Maestro ne curò il restauro e una monografia, nella quale definì lo strumento, dotato di ben 1435 canne, «uno dei maggiori, dei più belli, oltre che dei meglio conservati di tutta l’organaria veneziana».

Il programma sarà un omaggio musicale che i due eccellenti allievi tratteggieranno attraverso pagine di musica ‘da tasto’, a cui il Maestro dedicò approfonditi studi ed esecuzioni. Tamminga, conservatore della Collezione Tagliavini di strumenti antichi di San Colombano a Bologna, eseguirà musiche cinque-seicentesche, tra cui un brano di Girolamo Frescobaldi, mentre Marcon, che Tagliavini vide imporsi nella scena internazionale, riproporrà musiche di Bernardo Pasquini e Domenico Scarlatti.

L’ingresso è libero

Arte e musica tra Pelmo e Civetta è una rassegna di concerti di musica antica in Val di Zoldo, in programma nei mesi di luglio e agosto, nata dalla collaborazione tra il Circolo Culturale Bellunese, la Fondazione Cariverona e l’associazione culturale Antiqua Vox, con il sostegno del Comune di Val di Zoldo ed il patrocinio della Diocesi di Belluno Feltre.

La Fondazione Cariverona ha inteso affidare al maestro Andrea Marcon, personalità di assoluto rilievo internazionale, la realizzazione del festival in qualità di direttore responsabile, affiancandosi al Circolo Culturale Bellunese, che ha identificato nel maestro Paolo Da Col il direttore artistico, e ad Antiqua Vox per l’attività di promozione.

Arte e musica tra Pelmo e Civetta intende valorizzare luoghi e spazi di ascolto del patrimonio artistico e architettonico zoldano. Nei secoli gli abitanti della valle hanno infatti saputo creare armoniosi insediamenti in splendidi scenari naturali, edificando chiese e arricchendole di opere d’arte e organi di pregio.

Attraverso una serie di concerti, affidati in prevalenza proprio agli organi storici della valle, la rassegna si propone di dare risalto alle loro notevoli qualità costruttive e timbriche, oggi più facilmente apprezzabili grazie a recenti lavori di restauro.

Eccellenti interpreti eseguiranno pagine di Johann Sebastian Bach e di altri autori di epoca barocca, con il coinvolgimento occasionale di altri strumenti, come il violino, il violoncello e il clavicembalo.


Antiqua Vox
Via Ettore Majorana,7 – 31050 Ponzano Veneto (TV)
+ 39 0422 442504 | +39 345 7096696
comunicazione@antiquavox.it
www.antiquavox.it
www.facebook.com/AntiquaVox/

Circolo Culturale Bellunese
Via I. Caffi, 98 – 32100 Belluno
+ 39 0437 26590
belcircolo@hotmail.it
www.belcircolo.org
www.facebook.com/CircoloCulturaleBellunese/


Immagine di copertina: Organo di Candide di Comelico Superiore e ritratto dei maestri Tagliavini e Marcon

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami