domenica
19 maggio 2019

22:33

“I Venerdì al Monte”: Venerdì 5 aprile a Vicenza il Milano Saxophone Quartet fra Andriessen, altri contemporanei e un Rossini… per quattro

Si conclude la terza edizione della rassegna promossa dalla Fondazione Monte di Pietà. I concerti, a ingresso libero, quest’anno sono dedicati alla musica contemporanea, con uno speciale tributo al compositore olandese, omaggiato in tutto il mondo per il suo 80° compleanno. Alle 19.30, nell’attiguo Palazzo del Monte di Pietà, conversazione con gli artisti

Fiato ai sax venerdì 5 aprile alle 21, nella chiesa di San Vincenzo a Vicenza, per l’ultimo concerto in programma alla terza edizione de “I Venerdì al Monte”: la rassegna, dedicata quest’anno alla musica contemporanea, promossa e sostenuta dalla Fondazione Monte di Pietà di Vicenza, con la direzione artistica di Filippo Furlan, il patrocinio di Comune di Vicenza e Confartigianato Imprese Vicenza e la collaborazione della Libera Cantoria Pisani e del Conservatorio cittadino “Arrigo Pedrollo”.

Protagonista della serata sarà il Milano Saxophone Quartet, giovane ma già affermata compagine strumentale nata nel 2010 dall’incontro fra Damiano Grandesso (sax soprano), Stefano Papa (sax contralto), Massimiliano Girardi (sax tenore) e Livia Ferrara (sax baritono). Con i loro progetti affrontano il contemporaneo da diverse angolazioni, sia come quartetto puro, sia in varie combinazioni: da quella inconsueta con l’organo a quella con un coro,  da quella con solisti come i sassofonisti Hayrapet Arakelyan, Lars Mlekusch o Mattia Cigalini a quella con artisti della voce come Antonella Ruggiero, fino ad incursioni nel teatro con l’attrice Giorgia Antonelli, per la regia di Titino Carrara.

Protagonisti di un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero e di collaborazioni con eventi e realtà musicali di spicco a livello internazionale, i quattro sassofonisti proporranno un programma ideale per far gustare appieno al pubblico le molteplici sfumature del contemporaneo, fra brani più “soft” e altri più spinti nella sperimentazione, per un’esperienza di ascolto godibile e stuzzicante.  

Con Song Lines, pezzo poco frequentato del 1992, il pubblico tornerà a incontrare la musica di Louis Andriessen, il compositore olandese celebrato in tutto il mondo per i suoi 80 anni e scelto come filo conduttore di questa edizione de “I Venerdì al Monte”. Di Guillermo Lago – pseudonimo utilizzato dal musicista Willem van Merwijk nella sua veste di compositore – si ascolterà invece il ciclo Ciudades con Addis Ababa, Sarajevo, Montevideo e Cordoba, mentre del francese Thierry Esciach sarà proposto Tango Virtuoso, lavoro del 2005. Inoltre, due prime esecuzioni riservate al pubblico del festival, entrambe firmate da compositore vicentini: Oumuamua di Federico Zattera e Hymnus di Alberto Schiavo. Infine, a conclusione di questo viaggio tra le declinazioni nel contemporaneo, il travolgente Rossini… per quattro, mix di celebri brani del compositore di Pesaro arrangiati da Gaetano Di Bacco.

Prima del concerto, alle 19.30, conversazione con gli artisti condotta dal direttore artistico Filippo Furlan nell’attiguo Palazzo del Monte di Pietà. Per informazioni: tel. 0444 322928; www.fondazionemontedipietadivicenza.it; pagina Facebook dedicata.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami