lunedì
25 marzo 2019

15:31

Alessandra Kersevan alla cerimonia di scoprimento della lapide in memoria del campo di concentramento Prato Isarco

Alessandra Kersevan, scrittrice e nota esperta dei crimini fascisti parteciperà alla cerimonia di scoprimento della lapide in memoria del “campo di concentramento Prato Isarco”.

La scrittrice Alessanda Kersevan, una voce autorevole ed esperta di storia dei crimini fascisti e di guerra in Italia e nei paesi balcanici, sarà presente sabato 8 settembre alla cerimonia di commemorazione a Prato all’Isarco.

La famosa autrice vive e lavora a Udine nel Friuli-Venezia Giulia, una regione in cui durante e dopo il ventennio fascista, gli squadristi della morte e i reparti speciali della polizia del regime Mussoliniano hanno perseguitato e giustiziato a morte migliaia di slavi per ragioni politiche e religiose.

L‘opera di Kersevan ha contribuito a mettere in luce molte atrocità del regime fascista.

La scrittrice ed editrice ha raggiunto grande popolarità quando ha messo in notevole difficoltà il conduttore della trasmissione televisiva „Porta a Porta”, Bruno Vespa, il quale anche nel Sudtirolo è ben conosciuto e fortemente discusso. Kersevan infatti è riuscita a dimostrare che per mezzo di una falsa foto delle “foibe” si è cercato di manipolare la storia attraverso le immagini. Sebbene avesse subito più volte minacce di violenza fisica, Kersevan non ha smesso di denunciare i crimini fascisti, specialmente quelli commessi nei numerosi campi di concentramento italiani, tra cui quello di Gonars.

L’invito a partecipare alla manifestazione „per non dimenticare” di sabato 8 settembre, è partito dal Südtiroler Heimatbund, dagli Schützen di Cornedo all’Isarco, dall’associazione Heimatpflegeverein e dai rappresentanti del Comune.

Kersevan terrà un breve discorso e parteciperà insieme a personalità sudtirolesi anche alla deposizione di una corona di fiori, dedicata dai “Schützen” alla memoria dei prigionieri, militari e civili e avversari dell’Italia fascista, internati nel campo di concentramento “Campo Prato Isarco”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami