lunedì
19 novembre 2018

12:20

Silvia Benedetti: “Ddl Pillon vergognoso, combatterò contro la sua approvazione”

“L’ormai famigerato Ddl Pillon rischia di riportare il nostro paese indietro di svariati decenni rispetto a diritti civili. che consideravo acquisiti ma a quanto pare non per tutti. Sono felice di partecipare alla manifestazione di Roma di sabato 10 novembre promossa dall’associazione “Donne In Rete contro la Violenza” per dire NO a questo concentrato di maschilismo e visioni della famiglia medievali” Questo il pensiero della portavoce Silvia Benedetti. 

“Ritengo importante che a questa manifestazione, come a quelle analoghe che si svolgeranno in contemporanea in oltre 60 città d’Italia, partecipino molti uomini per prendere le distanze da una visione patriarcale della famiglia. Trovo assurdo che le coppie che decidono di separarsi o divorziare debbano per legge passare prima attraverso un mediatore familiare. Si limita la libertà individuale di scelta con l’obbiettivo presunto di preservare l’unità familiare. Ricordo che Pillon è un mediatore familiare, quindi la sua proposta non appare così disinteressata. Questo DDL utilizza i figli come strumento per evitare la separazione dei genitori attraverso l’abolizione dell’assegno di mantenimento alle mogli. Limita la libertà di educazione con l’imposizione del coordinatore genitoriale, cancellando la valutazione dell’interesse particolare di ogni minore. obbliga i figli a rimanere con il genitore con cui dichiarano di non voler stare anche quando il genitore è violento.” 

“Contro il Ddl Pillon ed altri provvedimenti richiamanti il ventennio, come la concessione dell’appezzamento di terra per le coppie che daranno alla luce il terzo figlio, non solo scenderò in piazza ma mi opporrò anche strenuamente in Parlamento”, termina la deputata.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami