lunedì
24 settembre 2018

19:41

Al Pride Village con Antonella Ruggiero, Franco Grillini e Vittoria Schisano

Mercoledì 23 agosto live al Padova Pride Village Antonella Ruggiero con il meglio del suo repertorio in un’inedita versione per pianoforte e vocoder; giovedì 24 agosto ospite del Festival Franco Grillini; venerdì 25 si discute di omosessualità e religione con il giornalista e saggista Francesco Lepore e Stefano De Montis dell’Istituto Buddista Soka Gakkai; sabato 26 agosto, al “Village-in”, talk con Trash ItalianoAndrea Dianetti e Vittoria Schisano. Guest Dj Albert Marzinotto.

Il Pride Village di Padova inizia la settimana mercoledì 23 agosto ospitando sul proprio palco alla Fiera di Padova, il live di Antonella Ruggiero, una delle voci più versatili del panorama musicale italiano. Accompagnata da Mark Harris, al pianoforte e armonium, e Roberto Colombo, al vocoder e synth bass, l’artista proporrà in veste inedita tutti i suoi più grandi successi, dalle storiche canzoni dei Matia Bazar fino ad arrivare ai brani più recenti del suo repertorio da solista. Una carriera che, nel corso degli anni, ha esplorato la cultura religiosa occidentale, indiana e africana per poi spingersi alle atmosfere di Broadway, al fado portoghese, alla canzone d’autore e alla musica italiana a cavallo fra le due guerre. La serata inizierà alle 19.30 con l’aperitivo musicale per concludersi al ritmo della dance di Miss Jay Light, un mix unico di suoni, tra hip hop, techno ed elettronica. [ingresso gratuito fino alle 20.00; 5€ dalle 20.00 alle 2.00].

In occasione del proprio decennale, il Festival non poteva mancare di invitare una delle figure fondamentali del movimento LGBT italiano e non solo: Franco Grillini, protagonista del talk di giovedì 24 agosto. Ideatore e fondatore nel 1985, insieme ad altri, di Arcigay Nazionale, Grillini ne ha ricoperto la carica di presidente dal 1987 al 1998 e successivamente, quella di Presidente onorario. Nel corso della sua lunga militanza, Franco Grillini ha contribuito alla nascita, nel 1987 della LILA, Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS ed è stato membro della Consulta Nazionale per la Lotta Contro l’AIDS del Ministero della Sanità fin dalla fondazione nel 1990 per oltre 10 anni. Nel maggio 1997 ha fondato la LIFF, Lega Italiana Famiglie di Fatto, che dall’autunno 2004 ha preso il nome di LINFA, Lega Italiana Nuove Famiglie. In qualità di giornalista ha dato vista nel 1989 alla rivista “con/tatto” di cui è direttore responsabile e collabora a numerosi giornali e periodici. Il 29 maggio 1998 apre su Internet il quotidiano on line N.O.I., Notizie Omosessuali Italiane. Dal 2004 il portale di trasforma in www.gaynews.it e, con 100 mila file inseriti, costituisce uno dei più importanti archivi d’informazione LGBT. Parlamentare dal 2001 al 2008, Grillini è riuscito ad iscrivere all’ordine del giorno della Camera, in Commissione Giustizia, la proposta di legge sul Pacs, il “Patto Civile di Solidarietà”. Il talk che lo vedrà protagonista sarà l’occasione ripercorrere la storia del movimento LGBT italiano intrecciata alla sua biografia personale dall’infanzia fino ad oggi. La serata proseguirà con la disco di Matty P DJ dal Red di Bologna. [ingresso gratuito dalle 19.30 alle 2.00]

Il rapporto tra persone LGBTI e religioni sarà al centro del dibattito che si terrà venerdì 25 agosto: “Punti d’incontro e di divisione alla luce dei modelli cattolici e buddisti”.  L’incontro, moderato da Alessandro Zan, deputato del PD e fondatore del Padova Pride Village, vedrà la partecipazione di Francesco Lepore, caporedattore di Gaynews e blogger per Huffington Post, e Stefano De Montis dell’Istituto Buddista Soka Gakkai. Licenziato in Teologia Dommatica e laureato in lettere antiche, Francesco Lepore è autore di saggi dedicati alla storia della teologia, della spiritualità e della massoneria. Tra le sue ultime opere è da ricordare Il Purgatorio ragionato di Francesco Longano (1729-1796). Storia ed edizione d’un trattato illuministico-massonico sulla purificazione ultraterrena, pubblicato nei «Miscellanea Bibliothecae Apostolicae Vaticanae». L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai riunisce coloro che, in Italia, abbracciano e praticano l’insegnamento fondato e trasmesso da Nichiren Daishonin, maestro giapponese del XIII secolo. La Soka Gakkai è attiva in tutto il mondo e promuove i valori della pace, della cultura e dell’educazione presenti nell’umanesimo buddista. La serata proseguirà con il varietà “Nemica//Amatissima Drag Edition”, condotto da L.E.O. Al termine doppio appuntamento con la dance. Sul Boulevard disco pop con Mattia Matthew DJ. Al Palavillage la house di Enrico Meloni DJ[Ingresso gratuito dalle 19.30 alle 21.00; 6€ dalle 21.00 alle 4.00] 

Ricco di ospiti anche sabato 26 agosto. Il Village-In Show vedrà sul palco Trash Italiano, webstar che su Twitter commenta con gif e fotomontaggi i programmi tv, e Andrea Dianetti, attore, regista, conduttore televisivo e radiofonico e cantante. Inoltre, Vittoria Schisano, prima attrice italiana ad aver intrapreso il percorso di transizione per cambiare sesso, presenterà al pubblico “La Vittoria Che Nessuno Sa” (Sperling & Kupfer). In questo racconto-confessione, Vittoria svela i suoi sogni e i timori infantili, le fughe, le lacrime, lo smarrimento di sentirsi donna mentre lo specchio riflette l’immagine di un uomo, la difficile scelta di abbandonare i compromessi e le ipocrisie per diventare ciò che è sempre stata: una donna bellissima. La serata proseguirà al ritmo della musica dance nelle due piste del Festival. Sul Boulevard Disco Pop con Dee DJ; al Palavillage in consolle Mads DJ e Albert Marzinotto, dj e produttore Veneto, vincitore di Top Dj 2015. I brani di Marzinotto sono state suonate dai migliori dj della scena underground quali Loco Dice, Marco Carola, Nic Fanciulli, Luciano, Steve Lawler e molti altri. Tra le sue produzioni, spiccano le collaborazioni con dj -producer come Pirupa (Desolat, Rebirth, Snatch) e Tapesh (Noir Musica, Suara, Variante). Caratteristica che rende originale i suoi dj-set è l’utilizzo del vinile sebbene il mercato stia prendendo piede verso un uso sempre più frequente di strumentazione elettronica come computer, controller ecc. I suoi set sono molto eclettici e non perde mai l’occasione di rinnovare il suo stile proponendo live set creativi utilizzando anche drum machine e la batteria elettronica live. [ingresso gratuito dalle 19:30 alle 21:00, 6 € dalle 21:00 alle 23:30, 15 € con 1 consumazione inclusa dalle 23:30 alle 5:00.]

Per informazioni

www.padovapridevillage.it

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami