mercoledì
19 dicembre 2018

17:04

Il “Gran Premio Regionale Veneto” al Teatro del Corvo di Padova per “Tre sull’altalena” di Luigi Lunari

Sei gli allestimenti in lizza, uno per ciascuna provincia nella quale è presente un Comitato della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita)

È andata al Teatro del Corvo di Padova per “Tre sull’altalena” di Luigi Lunari la vittoria alla prima edizione del “Gran Premio Regionale Veneto”, concorso indetto dal Comitato veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) e inserito nel “Gran Premio” nazionale. La sfida coinvolgerà quest’anno i “campioni” scelti a livello regionale anche da Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. 

Lo spettacolo del Teatro del Corvo ha convinto la giuria – composta dai giornalisti Alessandra Agosti, Sofia Teresa Bisi e Antonio Stefani – per l’ottimo livello della recitazione dei protagonisti Gianfranco Ara, Federico Barlani e Alessandro Rossetto, affiancati dal giovane Francesco Maria Ara, che hanno saputo mantenere teso e dinamico, dalla prima all’ultima battuta, anche sotto l’aspetto registico, il bel testo di Luigi Lunari, che trasporta lo spettatore in un misterioso appartamento, che per ciascuno dei tre rappresenta un luogo differente: ecco allora insinuarsi pian piano il sospetto che quel non-luogo sia l’aldilà o la sua anticamera.

Sei i finalisti giunti alla finale dopo altrettante selezioni provinciali, che hanno coinvolto trentatré compagnie. Il Teatro del Corvo si è trovato a sfidare i “colleghi” Teatro Insieme per Rovigo (con “La palla al piede” di Georges Feydeau, regia e adattamento di Gaetano Tarda e Roberto Pinato), Arte Povera per Treviso (con “Le Troiane” da Euripide, regia di Francesco Boschiero), Teatro del Go per Venezia (con “Ocio al postin” da Derek Benfield, regia di Lucilla Piacentini), Ok Mama per Verona (con “Cenere e… musica! La nuova storia di Cenerentola”, scritto e diretto da Laura Facci, con la realizzazione musicale di Moreno Piccoli) e Compagnia dell’Orso per Vicenza (con “Il bugiardo” di Carlo Goldoni, regia di Paolo Marchetto).

La cerimonia di proclamazione del “Gran Premio” è avvenuta in occasione del congresso Fita Veneto, svoltosi a Este, al Teatro dei Filodrammatici, domenica 7 ottobre.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami