martedì
22 gennaio 2019

11:41

Cadoneghe: Lunedì 14 gennaio una serata dedicata ai diritti civili a partire dalla vicenda di Giulio Regeni

Verità per Giulio Regeni. La luce dei diritti contro il buio della paura. Lunedì 14 Gennaio alle ore 20.30 appuntamento in Sala Consiliare con una serata dedicata ai diritti civili, a partire dalla vicenda di Regeni

Sono trascorsi oltre due anni dalla scomparsa e dall’uccisione di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano il cui corpo senza vita venne ritrovato alla periferia del Cairo il 3 febbraio 2016. E dopo 16 mesi dal rientro dell’ambasciatore italiano in Egitto il Comune di Cadoneghe organizza un incontro pubblico che coinvolge istituzioni e studenti in una riflessione sui fondamenti e sul significato dei diritti civili.

L’appuntamento è per lunedì 14 gennaio alle 20.30 presso la Sala Consiliare del Comune, dove anche oggi svetta all’esterno il manifesto giallo che ricorda Giulio Regeni e l’impegno di tutti per trovare la verità. “La luce dei diritti contro il buio della paura” è il titolo emblematico della serata che coinvolgerà anche i più giovani, in particolare gli studenti delle II, III e IV dell’Istituto Newton -Pertini che già in classe hanno lavorato a queste tematiche e che riproporranno anche attraverso alcune letture.

La serata è organizzata dal comune di Cadoneghe assieme ad Amnesty International Padova che è da sempre vicina alla famiglia di Regeni e con la quale sta portando avanti la battaglia per la verità.

Alla serata interverranno Carla Gallimberti responsabile di Amnesty Internation di Padova, il mental coach Adriano Berton www.adrianoberton.it e il tutor scolastico Luca Michelon dell’istituto Newton Pertini , gli studenti della scuola , oltre naturalmente per il comune il sindaco Michele Schiavo, il vice sindaco e assessore alle Politiche Sociali Augusta Parizzi e l’assessore alle Politiche Scolastiche Paola Venturato.

Non è la prima volta che Cadoneghe si interessa della vicenda di Giulio Regeni – spiega il sindaco Michele Schiavo – da quando è successo il fatto come amministrazione abbiamo partecipato a due eventi organizzati a Padova, e abbiamo noi stesso organizzato una manifestazione in biblioteca per i nostri cittadini. Non vogliamo abbassare l’attenzione su Regeni e attraverso la sua figura vogliamo sensibilizzare ed educare al rispetto dei diritti umani”

“ Con questa serata – commenta il vice sindaco Augusta Parizzi – si chiude simbolicamente anche la mostra “Pinocchio nel paese dei diritti”, un itinerario per adulti e bambini sul tema dei diritti dell’infanzia riletto attraverso la favola più famosa d’Italia. Ma non l’impegno di Cadoneghe per il rispetto e la valorizzazione dei diritti, compreso quello alla verità, come nel caso del giovane ricercatore friuliano. Vogliamo ridestare le coscienze dei cittadini e chiamarli a contribuire ad una società più giusta”.

“Ecco perché abbiamo invitato e chiamato a contribuire i giovani studenti del Newton Pertini – conclude l’assessore alle Politiche Scolastiche Venturato – che già in classe hanno lavorato al rispetto di regole e diritti e che dunque potranno portare anche il loro punto di vista in una serata così importante”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami