sabato
25 maggio 2019

11:36

Padova: Al Teatro de Linutile in scena il dramma dell’ispirazione creativa con “Il capolavoro” di Francesco Ferrieri

Sabato 16 febbraio alle 21.00 l’attore e autore Francesco Ferrieri porterà in scena “Il capolavoro”, testo ispirato a “il capolavoro sconosciuto” di Honoré de Balzac e dedicato al fuoco ardente dell’ispirazione creativa.

Proseguono al Teatro de Linutile di via Agordat a Padova gli spettacoli del Premio “LiNUTILE del Teatro”, dedicato quest’anno all’arte figurativa in tutte le sue forme.

Sabato 16 febbraio alle 21.00 sarà in scena Il capolavoro” opera scritta e interpretata da Francesco Ferrieri con le musiche di Daniele Casolino.

Lo spettacolo trae ispirazione da “il capolavoro sconosciuto” racconto breve di Honoré de Balzac, che ha destato l’interesse di molti artisti e intellettuali, da Cézanne a Picasso, da Henry James a Rilke, da Benedetto Croce a Italo Calvino. Definito una sorta di “tragedia della pittura contemporanea”, l’opera di Balzac vede al centro del racconto l’ambizione di possedere l’ispirazione creativa, il fuoco, da parte di un vecchio maestro, il pittore Frenhofer, che finirà in una visionaria alienazione. Un giovanissimo pittore verrà sedotto dalla retorica visionaria del vecchio maestro e arriverà a sacrificare sacrificherà la donna che ama.

«Nella costruzione dello spettacolo – racconta l’attore e autore Francesco Ferrieri – ho voluto lavorare su due ambiti di racconto. Il primo, narrativo, prende il tempo e il tono colloquiale dal pubblico, mentre il secondo entra in scena con la recitazione diretta di tutti i personaggi giocando ad ispessire il silenzio. Quello che mi interessa approfondire è l’accanimento della nostra cultura nel possedere il mistero, senza possedere nulla».

Il “Premio LiNUTILE del Teatro” è realizzato con il patrocinio del Comune di Padova ed il contributo della Cassa di Risparmio del Veneto.

Biglietti: intero: 12€, ridotto: 8€

Informazioni e prenotazioni
tel. 049/2022907
info@teatrodelinutile.com
www.teatrodelinutile.com


Profilo

Diplomato alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, Francesco Ferrieri ha lavorato come attore e come assistente alla regia nella Compagnia di Carlo Cecchi dal 2003 al 2009 in Sei personaggi in cerca d’autoreIl Tartufo, e come assistente in Sik-Sik e Claus Peymann compra un paio di pantaloni e viene a mangiare con me, con Paolo Graziosi, Licia Maglietta, Valerio Binasco (Teatro Stabile delle Marche). In seguito ha lavorato per la Compagnia dei Gloriababbi in Take me away di Gerald Murphy e Riccardo III di Shakespeare con Filippo Dini, Giampiero Rappa; con Pierpaolo Sepe, in Amletmachine e Il Corsaro Nero (Teatro Argentina di Roma); con Alberto Salvi e Riccardo Goretti in Delirium Betlem, vincitore del Premio “I teatri del Sacro” (A levar l’ombra da terra); con Camilla Brison in Sterili di Maria Teresa Berardelli (Vincitore del Premio Riccione/Tondelli 2009); in Edipo Re e Molto Rumore per nulla, con Alex Sassatelli (Teatro if), col quale ha ideato e realizzato il progetto per le scuole superiori Shakespeare fa scuola; con Angelo Pavia ed Antonella Conte ha vinto la XIV ° edizione della biennale dei giovani artisti d’Europa e del mediterraneo, portando a Skopje Il Minotauro (Hermitage). Ha partecipato all’esperienza del Teatro Valle Occupato (riconoscimenti e premi: ECF Premio Princess Margriet, Premio Salvo Randone “Migliore Evento 2011”, l’Euro-Med Award 2012,  Premio Ubu 2011), a cui hanno aderito artisti di fama mondiale come Peter Brook, Ariane Mnouchkine, il Living Teatre e molti altri artisti italiani ed internazionali, all’interno dell’esperienza del Teatro Valle Occupato ha sostenuto i laboratori di drammaturgia scenica Crisi Rabbia, con Fausto Paravidino, Cristian Ceresoli e Silvia Gallerano. Ha scritto e diretto PuroSole in casa nuova e Gratta e Vinci. Ha ideato ed interpreta lo spettacolo La storia del vecchio Signor Elvesham ispirato ad un racconto di G. H. Wells. Collabora con Alessio Martinoli per Residenze Socio Shakespeariane Assistite, conducendo il percorso di formazione per giovanissimi Romeo e Giulietta 2018; tiene un laboratorio di recitazione presso La Costituzione, Casa del Popolo di Sesto Fiorentino.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami