giovedì
25 aprile 2019

16:48

Rovigo: “La locomotiva” della memoria. Il Milite Ignoto e la Grande Guerra nei racconti di Luigi Mardegan

XVII Festival “Teatro delle Regioni” Martedì 2 agosto Chiostro degli Olivetani

Dopo il successo di “Mato de guera”, quasi 300 repliche e 12 premi nazionali vinti, Luigi Mardegan, attore e regista trevigiano con decenni di attività alle spalle, torna a Rovigo martedì 2 agosto per presentare “La Locomotiva”, scritta da Roberto Cuppone da un’idea di Giovanni Callegari e prodotta da “Il Satiro Teatro” di Treviso.

L’appuntamento si inserisce nell’ambito del XVII festival “Teatro delle Regioni”, organizzato dal gruppo teatrale “Il Mosaico” e realizzato grazie al sostegno economico della Fondazione Rovigo Cultura e di RovigoBanca, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Rovigo e delle Regione Veneto.

La commedia, che andrà in scena sul palco nel chiostro degli Olivetani, è ambienta nella campagna veneta, appena fuori di una stazione spersa nella nebbia, lungo i binari della più lunga e commovente processione della storia italiana, quella per il Milite Ignoto.

Mardegan in scena darà vita a cinque personaggi: un macchinista del vapore; una montanara in nero, dal carattere forte e con una acuta capacità di leggere il mondo che la circonda; un anarchico sognatore tra utopia e terrorismo; un prete al quale la guerra ha lasciato profondissime ferite e che arriva ad un gesto estremo; e, infine, un cieco di guerra, venditore di oroscopi, un po’ poeta un po’ profeta. Raccontano la voglia di ripartire: dalla nuova condizione della donna, dalle conquiste del lavoro per il lavoro, da una fede meno parolaia e più misericordiosa, da un corpo pur mutilato e oltraggiato dalla guerra, ma forse per questo ancora più vivo e profetico. Che cos’hanno in comune tra loro questi personaggi? Tutti hanno bisogno di lasciarsi alle spalle l’orrore della Grande Guerra, perché l’Italia è ormai un’altra. Ieri come oggi, più è duro il passato, più è necessario guardare avanti e far ripartire la locomotiva.

Si tratta di vero e proprio teatro della “memoria” realizzato da Luigi Mardegan con la sua «squadra collaudata», ossia il regista Roberto Cuppone, lo scenografo Stefano Merlo e lo storico Giovanni Callegari.

La commedia andrà in scena alle ore 21,15. Durante l’intervallo sarà possibile degustare gli gnocchi dolci alla cannella. Inoltre, ad estrazione, saranno messi in palio tre omaggi offerti dal Thun Shop di Rovigo.

In caso di maltempo gli eventi si svolgeranno all’interno del chiostro.

Biglietto d’ingresso 8,00 euro.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami