domenica
16 dicembre 2018

11:35

Diritti in Festa

Iniziative nel Miranese e nella Riviera nel 70° della Dichiarazione Diritti Umani

Sono passati 70 anni da quando, con coraggio e prospettiva, fu firmata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, depositaria dei valori e della volontà di pace, libertà, uguaglianza e democrazia per tracciare il futuro del nostro Pianeta, i valori e gli obiettivi imprescindibili comuni all’intera Umanità.

A tanti anni di distanza, anche se magari non vediamo le troppe guerre nel mondo, notiamo però la dilagante violenza fisica, verbale, personale o collettiva, economica o sociale contro i diritti umani, per le strade, nelle famiglie, nel web, alle frontiere, nei luoghi di lavoro, nel rapporto con l’ambiente.

Eppure, riteniamo quei valori, antichi, ma non vecchi né superati, e sentiamo tutt’ora il bisogno di affermare che “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

Pensiamo che, in questo momento, il modo migliore per ricordare lo spirito che ha portato alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, sia affermare, insegnare, diffondere la fratellanza e la pace perché, insistiamo, “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.”.

Per questo motivo, i 4 Comuni aderenti al Tavolo Intercomunale per la Pace – Mira, Mirano, Noale, Spinea – insieme ad Amnesty International (gruppi Miranese e Riviera e Mestre), Emergency (gruppi Riviera e Miranese) e tutte le altre associazioni aderenti al Tavolo organizzano i seguenti eventi.

Distribuzione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani:

Giovedì 6 dicembre
Mira, al mercato, dalle 9 alle 13
Sabato 8 dicembre
Spinea, in piazza Municipio, dalle 9 alle 13
Salzano, in sagrato, dalle 9 alle 13
Domenica 9 dicembre
Mirano, p.zza, dalle 9 alle 13
Noale, p.zza del Maistro, dalle 9 alle 13
Lunedì 10 dicembre
Mirano, p.zza, dalle 9 alle 13

Domenica 9 dicembre, invece, le forze saranno convogliate a Spinea per una grande tavola rotonda a partire dalle 16.30 in oratorio di ss. Vito e Modesto: Diritti in festa (Evento Facebook), una giornata per approfondire la Dichiarazione e scoprire come è lesa e come difenderla, cosa può fare il singolo, l’amministratore, il consumatore, il volontario. Ci sarà infatti una tavola rotonda coordinata da Marta Artico con: Amministratori dei 4 Comuni partecipanti; Francesca Benciolini ass.ra di Padova: cooperazione internazionale, diritti umani e pace; Gianfranco Bettin, sociologo; Paolo Pastore, direttore Fair Trade – Italia; Luca Livio medico pediatra per Emergency; Alessandro Meggiato, Amnesty International – Italia.

Contemporaneamente e nello stesso stabile si svolgeranno laboratori gratuiti per bambini – a cura di MCE (Movimento di Cooperazione Educativa), Gruppo Emergency Miranese e Riviera, Bandera Florìda, Coop Alleanza 3.0 – che restituiranno poi all’assemblea degli adulti quello che per loro sono i diritti, scoperti e pensati con il gioco e i laboratori.

Dalle 19.30 invece ci sarà un bachetto solidale a cura di Coop ed ENGIM Veneto Scuola Formazione Professionale G. Costantino per poter andare poi direttamente alle 20.30 al Cinema Bersaglieri per la veglia informativa e riflessiva sulla tratta delle donne a cura del Clan del Gruppo Scout AGESCI Spinea e poi concerto gratuito di Coro Voci dal Mondo in “Sing for me” diretto da Beppa Casarin: italiani e stranieri protagonisti di un incontro tra musiche.


Foto di copertina: Eleanor Roosevelt presenta la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (1948)

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami