domenica
26 maggio 2019

03:23

Verdi Metropolitani Venezia: “Non c’è un Pianeta B”

Venezia 29 marzo ore 17.30, Centro Candiani, via Einaudi, 7 – Mestre. Evento promosso dai Verdi Metropolitani di Venezia

Secondo l’ONU, due terzi della popolazione mondiale (oltre 6,4 miliardi di abitanti) vivrà nel 2050 nelle città. Già oggi il 74% degli europei vive in aree urbane. Le città sono il luogo nel quale si generano i maggiori problemi per gli equilibri ecologici del pianeta (consumi di energia, produzione di rifiuti, consumi di acqua, emissioni di gas ad effetto serra, inquinamento dell’aria, inquinamento acustico ecc.) e, al tempo stesso, il luogo in cui sono concentrate le risorse (intelligenza sociale, tecnologie, finanza ecc.) per affrontarli. In Europa, il settore dei trasporti incide per oltre il 30% sul totale delle emissioni di CO2 dovute alla combustione di energia fossile, mentre i sistemi di riscaldamento incidono per circa il 40%. Nulla è ineluttabile e siamo ancora in tempo per evitare che il pianeta diventi inospitale per il genere umano; per poco, però, perché gli scienziati ci dicono che abbiamo solo 12 anni a disposizione per invertire la rotta. Dalla sinergia tra nuovi approcci programmatori basati sull’integrazione tra pianificazione territoriale/urbanistica e mobilità, ri-densificazione delle città, consumo del suolo a saldo zero e quindi rigenerazione/riuso dell’esistente, spazi verdi e alberature urbane, edifici a consumo energetico quasi zero e comunque basati su energie rinnovabili, nuovi stili di vita dei cittadini (meno auto in strada, più trasporto pubblico, bici e pedoni), può essere costruita qui e ora la città del futuro, che abbiamo preso in prestito, non dimentichiamolo mai, dai nostri figli e nipoti.

A Venezia presso il Centro Candiani a Mestre in via Einaudi 7 alle ore 17,30 di Venerdì 29 marzo ne parleranno: Marco Affronte eurodeputato Verdi; Alice Callegaro del CNR-IPDA; Paolo Perlasca del WWF Venezia.

All’incontro coordinato da Gianluigi Bergamo (Verdi Metropolitani di Venezia) ci sarà l’introduzione di Gianfranco Bettin (Verdi e Presidente Municipalità di Marghera), e le conclusioni di Luana Zanella ( Esecutivo Nazionale dei Verdi).

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami