domenica
16 dicembre 2018

12:54

Il Setterosa a Verona: Alle piscine Monte Bianco la partita di Europa Cup contro l’Ungheria

Il Setterosa arriva a Verona. La nazionale italiana di pallanuoto sarà infatti in città lunedì 3 dicembre per disputare la partita del girone B di Europa Cup contro l’Ungheria.

L’appuntamento è alle 18.30 alle Piscine Monte Bianco, dove le vicecampionesse olimpiche in carica affronteranno le avversarie ungheresi nel match valido per l’Europa Cup, competizione che, nella fase, darà alla nazionale vincitrice il pass per i giochi olimpici di Tokyo 2020.

Prima del fischio di inizio, verrà osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime ungheresi che persero la vita nell’incidete stradale del 20 gennaio 2017.

Alle Piscine Monte Bianco, gestite dalla Società sportiva CSS, fervono i preparativi. Per la prima volta infatti l’impianto sportivo comunale ospiterà la squadra italiana di pallanuoto femminile, per un incontro internazionale di altissimo livello. 

Un’occasione anche per confermare il prestigio della squadra veronese di pallanuoto femminile della CSS, che quest’anno ha guadagnato la promozione in serie A1.

Sport di alto livello ma anche solidarietà. Durante la partita, infatti, sarà possibile fare una donazione a favore della Comunità di Sant’Egidio per l’iniziativa ‘Pranzo di Natale con i poveri’.

Per motivi organizzativi le attività e i corsi alle piscine Monte Bianco verranno sospesi un paio di giorni; tuttavia tifosi e appassionati potranno assistere agli allenamenti della nazionale.

“Verona è sempre più capitale dello sport – afferma l’assessore allo Sport Filippo Rando -. La nostra città è stata scelta per ospitare un evento di rilevanza internazionale, che porta per la prima volta la nazionale di pallanuoto femminile alle Piscine Monte Bianco. Un traguardo anche per la CSS, che conferma il proprio prestigio dopo la promozione in A1”.

Insieme all’assessore erano presenti il team manager del Setterosa Barbara Bufardeci, il presidente del CSS Massimo Dall’Acqua con il dirigente Andrea Campara e il capitano della CSS pallanuoto femminile Verona Giorgia Prandini.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami