domenica
24 febbraio 2019

02:05

FS vince gara in Germania, intanto in Italia i pendolari “piangono”

di Dario Balotta

Difficile spiegare ai pendolari ( 3 milioni in Italia) il successo delle FS italiane  che tramite la controllata Netinera, si sono  aggiudicate, dopo una gara,  2 lotti di trasporto regionale in Germania, a Berlino e in Sassonia.  L’A.D. delle FS Gianfranco Battisti ha fatto sapere che il mercato ferroviario liberalizzato tedesco ha consentito di esportare il know-hou tecnico italiano. Peccato che in Italia lo stesso mercato sia gestito da un unico operatore monopolista del gruppo FS (Trenitalia)  che però ha potuto partecipare alla gara in Germania. Non c’è reciprocità tra la maggioranza dei  mercati europei del TPL e quello italiano, in quanto blindato. Stessa cosa succede con l’ATM di Milano che partecipa e vince la gara per la gestione della metropolitana di Copenaghen, ma a Milano nessuna impresa di trasporti europea può entrare.

Le FS hanno una quota di trasporto pendolari solo del 5%, quando l’80% va in auto e il 15% con autobus restando così fanalino di coda. La priorità è quella di migliorare e rilanciare i servizi offerti a livello nazionale. Così verrebbe almeno giustificato il fiume di denaro pubblico trasferito ogni anno  alle FS. Non si vorrebbe fosse speso per sostenere le offerte al ribasso per vincere le gare in Europa.


* Presidente ONLIT – Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami