sabato
25 maggio 2019

17:04

Maltempo: la neve sta creando tanti disagi alle popolazioni colpite dal sisma: Il sindaco di Acquasanta Terme: “Siamo di nuovo in ginocchio”

La neve che continua a cadere nel Centro Italia sta causando enormi danni e disagi alle popolazioni già duramente colpite dal terremoto. Serve un intervento urgente.

“Siamo di nuovo in ginocchio: abbiamo un metro di neve, frazioni isolate, manca la luce e la Salaria è bloccata. L’ imprevedibile, purtroppo, ha aggravato ulteriormente il quadro”, è questo l’appello disperato lanciato a TgCom 24 dal sindaco di Acquasanta Terme Sante Stangoni, primo cittadino di uno dei comuni montani della provincia ascolana colpiti dal terremoto.  Sui Monti Sibillini nevica da due giorni e la situazione è drammatica: “C’è anche il forte rischio che prima o poi salti l’elettricità quindi ci servono degli aiuti per prepararci a questa evenienza. E’ sempre più complicato aprire le strade, perché le liberiamo ma poi la neve le ricopre daccapo. Abbiamo solo due mezzi comunali e abbiamo fatto l’appalto neve, ma era per una gestione nella norma, questa invece è una situazioni fuori dalla norma. Dovrebbero intervenire i mezzi dell’Anas”.

In Abruzzo invece è in arrivo l’Esercito per ripristinare la viabilità delle strade dopo i problemi causati dall’eccezionale ondata di maltempo, con gelo e neve su gran parte delle città della regione.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami