domenica
26 maggio 2019

01:54

Dopo i terremoti che hanno devastato il Centro Italia, sono circa 14.500 le persone assistite dal servizio nazionale della Protezione Civile

Dopo i terremoti che hanno devastato il Centro Italia, sono circa 14.500 le persone assistite dal servizio nazionale della Protezione Civile, di cui oltre 6.700 nelle Marche, oltre 2.000 in Umbria, poco meno di 600 nel Lazio e circa 5.200 in Abruzzo. Sono più di 11.300 le persone ospitate in alberghi e strutture ricettive, di cui oltre 3.100 sul proprio territorio e circa 8.200 lungo la costa adriatica e sul lago Trasimeno.

Servono interventi urgenti per dare una sistemazione adeguata alle popolazioni e far ripartire l’economia di queste splendide terre, che hanno subito gravissimi danni. Inoltre molti allevatori hanno perso centinaia di capi di bestiame a causa del maltempo.

Anche Papa Francesco durante l’Angelus, ha invitato le istituzioni ad accorciare i tempi burocratici per aiutare le popolazioni del Centro Italia, che anche nella giornata di domenica è stato colpito da alcune scosse di terremoto: “Vorrei rinnovare la mia vicinanza alle popolazioni dell’Italia Centrale che ancora soffrono le conseguenze del terremoto e delle difficili condizioni atmosferiche. Non manchi a questi nostri fratelli e sorelle il costante sostegno delle istituzioni e la comune solidarietà. E per favore, che qualsiasi tipo di burocrazia non li faccia aspettare e ulteriormente soffrire”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami