sabato
25 maggio 2019

17:08

“La La Land” di Damien Chazelle è stato premiato come “Miglior film dell’anno” alla 21esima edizione di Capri, Hollywood – The International Film Fest

Riconoscimenti anche per “Fuocoammare”, “I Medici” e “Braccialetti Rossi”

“La La Land” di Damien Chazelle è stato premiato come “Miglior film dell’anno” alla 21esima edizione di Capri, Hollywood – The International Film Fest e ha ottenuto in totale sei premi, vincendo anche gli Awards per la “Migliore attrice” Emma Stone, “Miglior cast”, “Miglior fotografia” di Linus Sandgren, “Miglior colonna sonora” di Justin Hurwitz e per la canzone “City of Stars” cantata da Ryan Gosling.

La manifestazione, prodotta da Pascal Vicedomini, quest’anno è stata presieduta da Barry Morrow e da Noa, ed è stata inaugurata il 27 dicembre da Helen Mirren e Taylor Hackford a cui l’Istituto Capri nel Mondo, presieduto da Lina Wertmüller, ha assegnato il “Legend Award” al termine della proiezione dei rispettivi film “Collateral Beauty” e “The Comedian”.

Cinque premi sono andati invece a “Lion” di Garth Davis: l’Humanitarian Award, premio “Migliori attori non protagonisti” a Dev Patel e Nicole Kidman; “Migliore sceneggiatura non originale” a Saroo Brierley e Luke Davies, il “Capri Peace Award” alla cantante Sia per la canzone “Never Give Up”.

Cinque premi sono stati assegnati a “Hacksaw Ridge” di Mel Gibson: “Film drammatico dell’anno”, “Migliore regista”, “Migliore montaggio” per John Gilbert, “Migliore produttore” per Bill Mechanic, “Migliore attore protagonista” per Andrew Garfield, quest’ultimo premio ex-aequo con Michael Keaton per “The Founder” di John Lee Hancock.

Due premi al film “Florence Foster Jenkins” di Stephen Frears (“Commedia dell’anno” e “Regista europeo del 2016) e all’italiano “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi (Migliore documentario dell’anno e Film europeo del 2016).

“Migliore Sceneggiatura Originale” a “Manchester by the Sea” di Kenneth Lonergan, “Migliori Scenografie e Set Decorations” e “Migliori Costumi” a Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo per “Silence” di Martin Scorsese. “Miglior film non in lingua inglese” è “Toni Erdmann” (Germania), mentre “Film d’Animazione 2016” è “Moana” della Disney.

A James Franco, per “In Dubious Battle”, è stato assegnato il premio speciale “Filmmaker dell’anno”. L’inglese Toby Sebastian è il “Breakout Actor del 2016” e l’attrice russa Ksenia Rappoport è la “Global Artist dell’anno”.

“Tv Series del 2016” è “I Medici”, prodotto dalla Lux Vide e rappresentato a Capri dall’attore Alessandro Preziosi. Un premio speciale “Per la sua funzione educativa” anche alla serie “Braccialetti Rossi” della Palomar.

Riconoscimenti musicali sono andati a Francis Yeoh (Humanitarian Legend Award per la produzione del concerto “Music For Mercy”), ad Andrea Bocelli ed ai produttori Tony Renis, David Foster e Humberto Gatica per “Cinema”, “Migliore Traditional Pop Album” a Enzo Avitabile e Clementino.

Premiati anche Gianni Minà, Massimiliano e Gianfranco Gallo, Cristina Donadio, Leonardo Cecchi e Eleonora Gaggero, la produttrice Donatella Palermo e il dottore Pietro Bartolo per “Fuocoammare”.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami