lunedì
21 gennaio 2019

04:34

Rai Storia: Lelio Basso. Colore politico oppositore

In onda venerdì 14 dicembre alle 21.40 su Rai Storia per il ciclo “Italiani”

Dalla prima tessera socialista, nel 1921, al confino a Ponza; dalla fondazione del Movimento di Unità Proletaria agli scontri all’interno del Partito Socialista nel dopoguerra; dalla nascita del Psiup alla linea della trattativa sostenuta durante il sequestro Moro. E’ la storia di Lelio Basso: oltre cinquant’anni di impegno politico raccontati dal documentario “Lelio Basso. Colore politico oppositore” che Rai Cultura propone venerdì 14 dicembre alle 21.40 su Rai Storia per il ciclo “Italiani” nel quarantesimo anniversario della morte, il 16 dicembre 1978.

Il documentario ripercorre – anche attraverso testimonianze e immagini di repertorio – l’attività politica di Basso sul fronte interno ed internazionale, volta alla costruzione di una società socialista e alla battaglia per i diritti umani. Classe 1903, Lelio Basso muore improvvisamente nel 1978, in coincidenza con la presentazione prevista a Roma, di un volume con gli scritti a lui dedicati.  Solo pochi giorni prima, nell’aula del Senato, in occasione del dibattito parlamentare sulla revisione del Concordato, Basso aveva affidato alla storia il suo coerente testamento politico: “non ho il timore di confessare l’utopia del socialismo, come non ho timore di confessare l’altra utopia: che tutti gli uomini, come è scritto nella nostra Costituzione, avranno un giorno su questa terra pari e piena dignità sociale”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami