venerdì
21 settembre 2018

02:58

BMA entra nel vivo: Iscrizioni entro il 15 luglio

Il festival italiano per giovani cantautori andrà in scena al Teatro EuropAuditorium di Bologna, il 29 settembre 2018, e sarà arricchito da workshop dedicati alla musica.

Entra nel vivo la prima fase di Bologna Musica d’Autore, il concorso canoro progettato, ideato e promosso da Fonoprint, giunto quest’anno alla seconda edizione.

Riservato a giovani cantautori – di età compresa fra 16 e 40 anni – ha l’obiettivo di scoprire ed esaltare il loro lato artistico, di presentarli sulla scena musicale nazionale e di valorizzarne l’aspetto autorale. I candidati del BMA dovranno inviare un brano inedito, già depositato in SIAE, della durata massima di 4ʼ di cui devono necessariamente essere autori o coautori e un video di accompagnamento entro il 15 luglio 2018.

BMA selezionerà 9 artisti a cui sarà comunicato per iscritto, entro il 31 luglio 2018, l’esito della loro partecipazione.

Il decimo finalista, il giovanissimo gruppo OOTB, è stato scelto e premiato da Fonoprint sabato 5 maggio 2018, nella tappa bolognese di Fiat Music.

I 10 concorrenti selezionati avranno la possibilità di esibirsi in un live presso l’Arena di FICO Eataly World l’8 e il 9 settembre 2018.

La serata finale si terrà il 29 settembre 2018 presso il Teatro EuropAuditorium, grazie alla partnership con Bologna Fiere e il Teatro stesso, e sarà un vero e proprio show in cui, oltre ai giovani partecipanti al concorso, si esibiranno grandi ospiti e artisti emergenti.

Al termine dell’evento sarà premiato il vincitore della II Edizione di BMA in base alle valutazioni della giuria che si sta delineando proprio in questi giorni, e che vede la conferma di nomi del calibro di Stefano Senardi, Ernesto Assante e Antonio Vandoni oltre al già annunciato presidente Mogol.

Al vincitore sarà assegnato un contratto discografico con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip. Saranno inoltre assegnati un “Premio della Critica per il Miglior Testo” a insindacabile giudizio del Presidente di Giuria che consisterà in una borsa di studio completa per un percorso formativo al CET (Centro Europeo di Toscolano) e un “Premio per la Miglior Musica”, ovvero giornate gratuite in studio di registrazione e mastering presso Fonoprint con fonico residente.

Non è tutto: BMA entra a far parte di Italy Sounds Good, un progetto di sviluppo dedicato al settore musicale sostenuto da Bologna Fiere attraverso Bologna Congressi, project factory del Gruppo per la creazione e realizzazione di eventi.

Nello specifico quest’anno saranno realizzati incontri e convegni dedicati al settore. Il tutto, patrocinato dal Comune di Bologna e in collaborazione con Bologna Città Creativa della Musica UNESCO.


Ph. by Nino Saetti

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami