lunedì
20 agosto 2018

18:57

Finis Terrae

Bakur oppresso e sfruttato

di Gianni Sartori Nel Bakur (territorio curdo sotto amministrazione-occupazione turca) il partito di Erdogan (AKP) continua a saccheggiare e sfruttare le risorse naturali (petrolio, minerali…) di questa regione curda. Anzi, le operazioni di estrazione negli ultimi mesi hanno subito una…Vai →

Afrin, tra pulizia etnica e repressione

di Gianni Sartori La denuncia proviene da GfbV (Gesellschaft fur bedrohte Wolker) associazione nota per i suoi interventi in difesa dei popoli minacciati. Si basa principalmente sulla relazione dell’esperto dell’organizzazione tedesca per il Medio oriente, Kamal Sido (originario proprio di…Vai →

Sulle elezioni turche

di Gianni Sartori Le recenti elezioni in Turchia, forzatamente anticipate, potevano aver dato – ad un osservatore superficiale – l’impressione di essersi svolte, almeno formalmente, in maniera ineccepibile. Ma forse parlare di una “simulazione ben riuscita” non sarebbe stato del…Vai →

Euskal Herria: Si apre (forse) un nuovo ciclo

di Gianni Sartori Dei baschi, soprattutto da quando ETA aveva prima sospeso poi abbandonato definitivamente la lotta armata (“desmantelado por completo todas sus estructuras” dopo ben sessanta anni di lotta e resistenza), si parla sempre meno. Tuttavia troppe questioni rimangono…Vai →

La febbre del prosecco

di Gianni Sartori Anche sui Colli Berici sta dilagando la “fabbrica diffusa” delle speculazioni vinicole: devastanti per il paesaggio e altamente inquinanti. Colli Berici, a sud di Vicenza. E in particolare la fascia che sovrasta la Riviera Berica. Ne parlo…Vai →

Il popolo basco non dimentica

di Gianni Sartori Il popolo basco non dimentica. L’ 11 maggio Alberto Garcia Marmol (Ruso) e Jesus Maria Arrazola (Txiki)* (esponenti dei Komando Bereziak legati a ETA pm che successivamente si riunirono a ETA m) sono stati ricordati da una…Vai →